Ghana: sanita' nel caos, oltre 7 mila infermieri in sciopero

(AGI) - Accra, 5 ott. - Il sistema sanitario nel Ghana e'ancora nel caos. Dopo lo sciopero dei medici che ad agostoscorso ha messo in ginocchio il Paese, ora a incrociare lebraccia sono oltre 7 mila infermieri, che chiedono leretribuzioni arretrate di circa 3 anni. L'astensione dal lavoroe' stata decisa a oltranza e riguarda tutti i maggiori ospedalipubblici del Paese. Ad agosto, a causa dello sciopero dei medici - dopo ilmancato raggiungimento di un accordo tra governo e sindacatidel settore -, in tre settimane si sono registrati 500 morti.Una cifra pero'

(AGI) - Accra, 5 ott. - Il sistema sanitario nel Ghana e'ancora nel caos. Dopo lo sciopero dei medici che ad agostoscorso ha messo in ginocchio il Paese, ora a incrociare lebraccia sono oltre 7 mila infermieri, che chiedono leretribuzioni arretrate di circa 3 anni. L'astensione dal lavoroe' stata decisa a oltranza e riguarda tutti i maggiori ospedalipubblici del Paese. Ad agosto, a causa dello sciopero dei medici - dopo ilmancato raggiungimento di un accordo tra governo e sindacatidel settore -, in tre settimane si sono registrati 500 morti.Una cifra pero' in difetto perche' non si tiene conto dellasituazione delle zone rurali, da dove e' piu' difficile averenotizie. Gli scioperi in Ghana non fanno altro che peggiorareuna situazione sanitaria molto difficile. Secondo lestatistiche dell'Organizzazione mondiale della Sanita', lapercentuale dei medici e' molto inferiore alla densita' dellapopolazione ed e' soprattutto sbilanciata a favore dellacapitale e dei grandi centri. A questo si somma anche lacarenza nel Paese di strutture e di medicinali. (AGI)Ghy/Eli