Etiopia: De Micheli, Paese strategico per stabilita' Corno Africa

(AGI) - Rho (Milano), 22 set. - Investire nello sviluppoeconomico e intensificare i rapporti politici con l'Etiopia,Paese nevralgico per la geopolitica dell'Africa Orientale. Sonogli obiettivi del governo italiano per l'ex colonia tracciatinell'intervento di Paola De Micheli, sottosegretario alministero dell'Economia, in occasione del National Day che Expo2015 ha dedicato al Paese africano. "Attribuiamo unaparticolare attenzione all'Etiopia perche' seguiamo conparticolare interesse i suoi successi economici e perche'consideriamo Addis Abeba una realta' strategica per lastabilita' di tutto il Corno D'Africa", ha affermato De Michelisecondo la quale "le nostre relazioni bilaterali non sono

(AGI) - Rho (Milano), 22 set. - Investire nello sviluppoeconomico e intensificare i rapporti politici con l'Etiopia,Paese nevralgico per la geopolitica dell'Africa Orientale. Sonogli obiettivi del governo italiano per l'ex colonia tracciatinell'intervento di Paola De Micheli, sottosegretario alministero dell'Economia, in occasione del National Day che Expo2015 ha dedicato al Paese africano. "Attribuiamo unaparticolare attenzione all'Etiopia perche' seguiamo conparticolare interesse i suoi successi economici e perche'consideriamo Addis Abeba una realta' strategica per lastabilita' di tutto il Corno D'Africa", ha affermato De Michelisecondo la quale "le nostre relazioni bilaterali non sono maistate cosi' intense", anche alla luce delle visiteistituzionali compiute nel 2015 dal premier Matteo Renzi e dalministro degli Esteri Paolo Gentiloni. Per il futuro, ha aggiunto il sottosegretario, "il nostroobiettivo e' di rafforzare la presenza delle nostre aziende",in virtu' "dei legami storici esistenti e delle prospettiveofferte dall'Etiopia", una delle nazioni piu' popolose delcontinente con oltre 90 milioni di abitanti. Per tutte questeragioni il governo italiano, ha proseguito De Micheli, "e'impegnato a spingere e sostenere le imprese nazionali ainvestire nella nazione", che tra l'altro ha varato numerosiprogetti per attrarre investimenti dall'estero. Partendo da unaconsolidata collaborazione nei settori legati alla costruzionedi infrastrutture e nel tessile, il sottosegretario haindividuato "prospettive promettenti nell'industria deimacchinari, nell'agroalimentare e nel manifatturiero" ingenere. L'Italia, ha concluso De Micheli ricordando unpassaggio dell'intervento di Renzi nel corso della sua visitain Etiopia a ottobre, "ha molto da offrire", sottolineandonello specifico alcuni punti di forza del sistema Italia comele "Universita' e le scuole professionali tra le migliori almondo; lo stile e il design, la realta' dei distrettiindustriali, la nostra rinomata e raffinata tecnologia". (AGI)