Africa: Mo Ibrahim, un terzo paesi ha visto governance degradarsi

(AGI) - Londra, 5 ott. - Un terzo dei paesi Africani, 21 su 54,ha visto la loro governance degradarsi dopo il 2011. E quantoemerge dallo studio annuale sulla governance dei paesi africanielaborata, come ogni anno, dalla Fondazione Mo Ibrahim.L'indice Ibrahim sulla governance in Africa si base su 93indicatori, raggruppati in quattro categorie: sicurezza e statodi diritto, partecipazione e diritti dell'uomo, sviluppoeconomico sostenibile e sviluppo umano. Il presidente della fondazione, Mo Ibrahim, hasottolineato, nel presentare il rapporto 2015, che nell'insieme"i nostri concittadini africani sono certamente in condizionedi migliore salute e vivono

(AGI) - Londra, 5 ott. - Un terzo dei paesi Africani, 21 su 54,ha visto la loro governance degradarsi dopo il 2011. E quantoemerge dallo studio annuale sulla governance dei paesi africanielaborata, come ogni anno, dalla Fondazione Mo Ibrahim.L'indice Ibrahim sulla governance in Africa si base su 93indicatori, raggruppati in quattro categorie: sicurezza e statodi diritto, partecipazione e diritti dell'uomo, sviluppoeconomico sostenibile e sviluppo umano. Il presidente della fondazione, Mo Ibrahim, hasottolineato, nel presentare il rapporto 2015, che nell'insieme"i nostri concittadini africani sono certamente in condizionedi migliore salute e vivono in una societa' piu' democraticarispetto a 15 anni fa, ma l'indice 2015 mostra che l'evoluzionerecente del continente rispetto alle altre domande chiave e' aun punto morto, sono in declino, e certi paesi , di piu'rispetto ad altri, segnano il passo". L'Isola Mauritius resta in testa alla classifica, seguitada Capo Verde e Botswana, ma questi tre paesi hannoregistrato, negli ultimi quattro anni, un declino del lorolivello globale di governance. Solo sei Paesi hanno registratoun miglioramento in ciascuna delle quattro categorie: la Costad'Avorio, il Marocco, il Ruanda, il Senegal, la Somalia e loZimbabwe. Una nota di speranza, secondo la fondazione MoIbrahim, e' rappresentata dal fatto che i dieci paesi che hannoregistrato la piu' forte progressione del loro livello digovernance, negli ultimi quattro anni, rappresentano circa unquarto della popolazione del continente. Mo Ibrahim e' un uomo d'affari sudanese, naturalizzatobritannico, che ha venduto nel 2005 una sua impresa ditelefonia mobile per poi, nel 2006, creare la fondazione che haha lo scopo di promuovere la buona governance nel continenteafricano. (AGI)