Dalla Torre di Pisa alla bomba di Nagasaki, i fatti del 9 agosto

Dalla Torre di Pisa alla bomba di Nagasaki, i fatti del 9 agosto
bomba atomica Nagasaki (afp) 

Roma - Dall'inizio dei lavori di costruzione della Torre di Pisa, alle dimissioni del presidente americano Richard Nixon, dallo sgancio della bomba atomica su Nagasaki all'omicidio del sostituto procuratore Antonino Scopelliti, ecco in pillole i fatti principali del 9 agosto.

1173 – A Pisa iniziano i lavori di costruzione della Torre

1945 – Seconda guerra mondiale, bombardamento atomico di Nagasaki. Una bomba atomica chiamata in codice Fat Man viene sganciata dal B-29 statunitense Bockscar sulla città di Nagasaki in Giappone, alle 11:02 di mattina (ora locale). Uccise all'istante 40.000 persone (25.000-60.000 verranno ferite). Si stima che morirono altre 40.000 persone per via delle malattie causate dal fallout nucleare e delle radiazioni.

1974 – Richard Nixon, 37º presidente degli Stati Uniti, si dimette dall'incarico. È la prima volta che un presidente presenta le dimissioni, con le quali vuole evitare di essere destituito tramite impeachment, per il ruolo svolto nello Scandalo Watergate. Il suo vice, Gerald Ford, presta giuramento e diventa il 38º presidente

1991 – Il Sostituto Procuratore di Suprema Corte di Cassazione Antonino Scopelliti viene ucciso da un commando della 'ndrangheta mentre alla guida della sua auto torna a casa a Campo Calabro. Da lì a poco avrebbe sostenuto l'accusa al maxiprocesso di Palermo contro Cosa Nostra

2008 – I caccia russi bombardano le città georgiane di Tblisi, Gori e Poti, in risposta dell'offensiva dello stato caucasico contro l'Ossezia del Sud

I nati

1920 - Enzo Biagi, giornalista

1939 - Romano Prodi, politico, economista e accademico

1957 - Melanie Griffith, attrice

1963 - Whitney Houston, cantante