Sport

Il Sassuolo batte la Lazio 2-0

Roma - Sassuolo corsaro all'Olimpico di Roma nel penultimo posticipo della 27esima giornata di Serie A. Gli emiliani battono per 2-0 la Lazio con un gol per tempo: rigore di Berardi nel primo, rete di Defrel nel secondo. In classifica, i neroverdi di Di Francesco blindano il settimo posto salendo a 41 punti, i biancocelesti di Pioli restano ottavi a quota 37.

La Lazio naufraga all'Olimpico nel penultimo posticipo della 27esima giornata di Serie A e, sotto il diluvio, incassa il 2-0 da un Sassuolo quasi perfetto e che, con i tre punti intascati, blinda il settimo posto, salendo a quota 42. I biancocelesti, invece, restano ottavi a 37, incapaci di impedire ai rivali la quinta affermazione esterna in campionato, arrivata con le reti, una per tempo, di Berardi (su rigore) e Defrel. Gia' privo degli infortunati Gentiletti, De Vrij, Basta, Onazi e Radu, Pioli perde per un attacco influenzale anche Marchetti e Matri: in porta tocca allora a Berischa, davanti, accanto a Felipe Anderson e Candreva, tocca a Klose. Centrali difensivi Bisevac e Mauricio.Senza lo squalificato Missiroli, Di Francesco, che da ex romanista respira aria di derby, schiera un tridente composto da Sansone, Defrel e Berardi, preferendo a Biondini a Pellegrini in mezzo al campo. Sotto la pioggia battente e su un terreno ai limiti della praticabilita', le due squadre provano a fare gioco ma devono fare gli straordinari per provare a creare qualche pericolo. Al 4' Klose non arriva in spaccata su un assist di Anderson, al 9' Mauricio, su punizione di Biglia, non trova lo specchio. Le condizioni meteo restano proibitive, un colpo di testa all'indietro di Klose non preoccupa Consigli. Nel finale di tempo la pioggia da' una tregua, il Sassuolo alza un po' il baricentro e al 41' si porta in vantaggio: Mauricio stende in scivolata in area Defrel, Damato non ha il minimo dubbio ed indica il dischetto.Berardi si incarica della battuta e non fallisce.

I biancocelesti hanno subito la chance per impattare ma Parolo, su cross di Biglia, inzucca di poco fuori. In avvio di ripresa i padroni di casa prendono decisamente il pallino delle operazioni seppure senza pungere. Magnanelli rischia il secondo giallo, al 17' Mauricio liscia su un lancio di Duncan, costringendo Berischa all'uscita su Berardi. Pioli spedisce Keita nella mischia per Parolo e lo spagnolo, al 20', si invola verso la porta, trovando sulla sua strada il piede provvidenziale di Consigli. Al 22', pero', sono ancora gli emiliani a passare: erroraccio di Bisevac, Sansone pesca al centro Defrel che di potenza realizza il 2-0. Due minuti dopo Consigli e' super nel deviare in corner un'inzuccata di Klose, imbeccato da Candreva. Grande azione del Sassuolo al 29': Berardi per Duncan, palla che scavalca Berisha per il tocco di Sansone, il cui gol e' annullato per un dubbio fuorigioco. Si infittiscono gli ingressi dalla panchina, Berisha al 32' rinvia sui piedi di Defrel e poi salva come un vero stopper. Al 39' Consigli si merita il voto alto in pagella con un'altra uscita, stavolta su Djordjevic. Nel recupero Berardi prende un pestone da Biglia senza che Damato se ne accorga. Finisce 2-0 per il Sassuolo, che porta a casa un successo meritato contro una Lazio apparsa poco aggressiva e senza la lucidita' necessaria. (AGI) 


29 febbraio 2016 ©