Sport

Fanchini e Paris, la libera è azzurra

La Thuile (Aosta) - Doppio trionfo azzurro in discesa libera nella Coppa del mondo di sci:  Nadia Fanchinii si è imposta tra le donne a La Thuile, in Val d'Aostadavanti a Lindsey Vonn, mentre Dominik Paris si è aggiudicato la libera maschile di Chamonix

L'azzurra, che non vinceva in libera da sette anni ed è stata martoriata da tre infortuni a legamenti crociati e da due ai collaterali, ha fermato il cronometro sull'1'24"80, precedendo la campionessa statunitense (1'24"94) e la connazionale Daniela Merighetti (1'25"52) per un podio da ricordare. Tra le prime 10 anche Francesca Marsaglia, che chiude con il settimo tempo (1'26"25), ed Elena Curtoni, nona in 1'26"51. Quindi quattro italiane nella top ten di giornata. "Mi sembra un sogno, provo quasi vergogna ad averla battuta", ha commentato la Fanchini dopo l'imprea con cui ha superato Lindsey Vonn. La fuoriclasse americana questa volta non se la prendera' con i suoi sci, ma puo' solo applaudire la 29enne di Montecampione che l'ha preceduta di 14 centesimi. Nella seconda discesa femminile di La Thuile, la partenza e' stata abbassata di una decina di secondi a causa del vento. La Fanchini, terza nella gara di venerdi', podio ottenuto a distanza di sei anni dall'ultima volta, ha dispensato classe sulla pista 3-Franco Berthod.

Paris è tornato a ruggire forte in Coppa del Mondo e conquista il quinto sigillo in carriera, il quarto nella specialita', trionfando nella libera di Chamonix. Il 27enne forestale della Val d'Ultimo si era sbloccato venerdi' col bellissimo secondo posto in combinata e in libera ha pennellato nella tecnica parte alta del tracciato, fino a consolidare il proprio vantaggio nel tratto di pura scorrevolezza che portava da meta' pista fino al traguardo. E cosi', dopo il sigillo di Peter Fill, la squadra allenata da Alberto Ghidoni mette a segno un'altro colpo di prestigio su una pista storica del circuito. A fare compagnia sul podio al nostro campione ci sono lo statunitense Steven Nyman, secondo a 35 centesimi, e lo svizzero Beat Fuez, terzo a 39. Punti importanti in ottica Coppa di specialita' per Fill. Il carabiniere di Castelrotto si e' confermato nelle zone alte della classifica di giornata col quinto posto e approfitta del ventunesimo del norvegese Kjetil Janrud per salire a 415 punti, 21 in meno del leader, l'altro nordico Aksel Lund Svindal, che ha terminato anzitempo la stagione per infortunio, ma aumenta il proprio vantaggio nei confronti di Jansrud che arriva a quota 337, quando mancano due discese alla fine della stagione (Kvitfjell e St.Moritz)
.
.


20 febbraio 2016 ©