Sport

#SpostiamoSanValentino, c'è Italia-Inghilterra di rugby

Roma - Una vera e propria petizione su change.org per chiedere a 'Cupido' di spostare la festa di San Valentino. 

La giocosa e simpatica iniziativa è stata lanciata da Dmax, (canale 52), emittente di proprietà del gruppo Discovery Italiache trasmetterà in esclusiva tutto il torneo del 6 Nazioni.

Il perchè lo spiega la stessa emittente: "Domenica è San Valentino, ma è anche il giorno di Italia-Inghilterra di rugby. Dilemma: fare felice la morosa o tifare gli Azzurri? Per risolvere il problema, Dmax ha lanciato la petizione #spostiamosanvalentino. Perché la partita non si può spostare… ma San Valentino, sì".

E così dal primo febbraio è andata online su Dmax.it la petizione per chiedere a 'Cupido' di spostare la festa degli innamorati (1350 le adesioni in pochi giorni su Change.org). "Grazie a questa iniziativa, chi ama il rugby potrà festeggiare prima con la fidanzata, poi godersi la partita con gli amici il 14 guardando Dmax o andando allo stadio".

Il giorno della partita, sui maxischermi dello Stadio Olimpico di Roma e in diretta in tv al Rugby Social Club, verrà proiettato il video in cui si racconta la serata speciale che hanno vissuto due fidanzati romani appassionati di rugby.

Dmax è il canale ufficiale del torneo RBS 6 Nazioni. “Rugby Social Club” è il programma contenitore che offre la diretta di tutti i match con approfondimenti e commenti pre e post partita.

Intanto Jacques Brunel, ct della nazionale italiana di rugby, ha ufficializzato la formazione che affronterà l'Inghilterra domenica (calcio d'inizio alle 15) allo Stadio Olimpico di Roma nella seconda giornata del 6 Nazioni 2016.

Un solo cambio nel XV azzurro rispetto alla partita di Parigi, con Luke McLean che parte estremo dal primo minuto in sostituzione di David Odiete, infortunatosi alla caviglia nel primo turno del torneo.

Confermata per il resto la formazione titolare, con Biagi recuperato dal problema muscolare alla coscia e tornato proprio quest'oggi ad allenarsi con il gruppo dopo aver lavorato a parte nel corso della settimana.

In panchina Brunel inserisce altri due potenziali esordienti dopo aver lanciato in Francia sei nuovi azzurri: trovano posto nella lista gara il flanker della Benetton Treviso Abraham Steyn, ex campione del mondo U20 con il Sudafrica nel 2012, e il giovane mediano d'apertura delle Zebre Edoardo Padovani. Maglia numero 23 infine per il centro/ala della Benetton Treviso Andrea Pratichetti, che ha la chance di conquistare il suo secondo cap a quasi quattro anni dalla sua unica apparizione, a Toronto contro il Canada nel tour estivo del 2012.

Questa la formazione dell'Italia: 15 Luke McLean (Benetton Treviso, 76 caps), 14 Leonardo Sarto (Zebre Rugby, 24 caps), 13 Michele Campagnaro (Exeter Chiefs, 19 caps), 12 Gonzalo Garcia (Zebre Rugby, 40 caps), 11 Mattia Bellini (Petrarca Padova, 1 cap), 10 Carlo Canna (Zebre Rugby, 8 caps), 9 Edoardo Gori (Benetton Treviso, 48 caps), 8 Sergio Parisse (Stade Francais, 115 caps)- capitano, 7 Alessandro Zanni (Benetton Treviso, 95 caps), 6 Francesco Minto (Benetton Treviso, 24 caps), 5 Marco Fuser (Benetton Treviso, 7 caps), 4 George Fabio Biagi (Zebre Rugby, 9 caps), 3 Lorenzo Cittadini (Wasps Rugby, 45 caps), 2 Ornel Gega (Benetton Treviso, 1 cap), 1 Andrea Lovotti (Zebre Rugby, 1 cap). A disposizione: 16 Davide Giazzon (Benetton Treviso, 25 caps), 17 Matteo Zanusso (Benetton Treviso, 1 cap), 18 Martin Castrogiovanni (Racing '92, 116 caps), 19 Valerio Bernabò (Zebre Rugby, 28 caps), 20 Abraham Steyn (Benetton Treviso, esordiente), 21 Guglielmo Palazzani (Zebre Rugby, 16 caps), 22 Edoardo Padovani (Zebre Rugby, esordiente), 23 Andrea Pratichetti (Benetton Treviso, 1 cap). (AGI) 


12 febbraio 2016 ©