Sport

Coppa Italia, Juve vince 3-0 contro Inter e ipoteca la finale

27/01/2016 22:45

Torino - Una doppietta di Morata (36' su rigore e 64') e l'immancabile sigillo di Dybala (84') regalano alla Juventus un netto 3-0 sull'Inter e una pesantissima ipoteca sulla finale di Tim Cup. Chiaro il predominio dei bianconeri, che ormai sanno solo vincere, mentre la squadra di Mancini e' affondata col passare dei minuti, chiudendo persino in 10 per l'espulsione (doppio giallo) di Murillo e subendo una punizione forse eccessiva. Allo Stadium subito pericoloso Asamoah, le risposte di Medel e Felipe Melo non spaventano Neto. Icardi in panca, e' Jovetic a guidare l'attacco nerazzurro con Biabiany e Ljajic. Al 14' Tagliavento non vede un netto mani di Medel in area su punizione di Cuadrado: protesta la Juve, che poco dopo sfiora il vantaggio con il destro del colombiano.

Buona manovra dell'Inter, ma al 35' la Juventus il rigore se lo conquista per un contatto Murillo-Cuadrado che lascia qualche dubbio: dal dischetto Morata, preferito a Dybala come partner di Mandzukic, batte Handanovic. Stavolta si lamentano tutti: l'Inter per il penalty, la Juve per la mancata espulsione di Murillo (ammonito). Il sinistro di Marchisio chiude i primi 45'. Al rientro l'Inter mantiene il possesso palla, ma e' piuttosto sterile, la Juve si chiude con ordine e cerca la ripartenza. Poco o nulla da segnalare, almeno fino al 63', quando un'azione insistita sulla sinistra di Evra e un erroraccio di Felipe Melo servono su un piatto d'argento a Morata la palla del 2-0 che lo spagnolo non fallisce. Una girata di Murillo costringe Neto alla prima vera parata della serata, ma proprio il difensore colombiano, gia' ammonito, si fara' espellere a 20' dalla fine per un fallo sull'imprendibile Cuadrado. Juve in pieno controllo, ma l'Inter protesta per un presunto mani di Caceres dopo una svirgolata di Jovetic a pochi passi da Neto. Morata si divora la tripletta in contropiede dopo gli ingressi di Dybala e Icardi. Proprio Dybala, al primo pallone toccato e complice l'errore di Handanovic, firma il 3-0 e mette altro sale sulle ferite nerazzurre. La Juve vede la finale a un passo, l'Inter deve ingoiare un altro boccone amarissimo nella settimana del derby. (AGI)

(27 gennaio 2016)