Liguria

Liguria: Toti, ottimo bilancio verso modernita' e sviluppo

29/12/2015 17:09

(AGI) - Genova, 29 dic. - Il bilancio dei primi sette mesi di governo della Liguria "e' ottimo. Abbiamo varato moltissimi provvedimenti di legge e abbiamo avviato quel percorso di modernizzazione e di sviluppo che ci eravamo prefissi in campagna elettorale e che resta l'obiettivo strategico per i 5 anni di questa giunta. Siamo molto soddisfatti". Cosi' il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, durante la conferenza stampa di fine anno presso la nuova 'sala della trasparenza' inaugurata in piazza De Ferrari a Genova, insieme a tutti gli assessori della Giunta. "Ovviamente e' un inizio di cammino - ha aggiunto Toti - ma il cammino e' ancora lungo" perche' "contiamo di stare qua almeno 5 anni e penso che saranno 5 anni produttivi. Tra i provvedimenti piu' importanti che abbiamo varato ricordo il Growth Act, che segna le linee di sviluppo, il collegato alla finanziaria con l'introduzione di una esenzione integrale Irap per cinque anni a favore di coloro che nel 2016 avvieranno nuove attivita' in Liguria e lo slittamento di 1 anno dell'aumento dell'addizionale regionale all'Irpef, la legge sulla raccolta differenziata dei rifiuti che non era mai stata fatta in 10 anni, il Piano Casa per il rilancio dell'attivita' edilizia e il rinnovamento del patrimonio edilizio ed urbanistico oltre a tutti i provvedimenti di protezione civile e di difesa del territorio che sono stati presi, a partire dall'accordo con i Vigili del Fuoco per garantire l'apertura h24 della sala operativa durante le emergenze". Per quanto riguarda i prossimi sei mesi, il governatore - che oggi ha firmato il via libera al Comune di Genova per mettere in gara di appalto il terzo lotto di copertura del Bisagno - ha poi aggiunto che "abbiamo moltissimi obiettivi tra cui l'approvazione definitiva del Growth Act, la creazione dell'Agenzia di Protezione Civile, il Piano strategico della grande distribuzione e una massiccia promozione turistica. Il 2016 sara' sicuramente l'anno in cui concluderemo il ciclo dei rifiuti - ha proseguito Toti - con la revisione del piano organico di smaltimento e sara' anche l'anno della riforma della sanita', cui dovremo mettere mano, anche con la presentazione di un libro bianco, sia per contenere i costi sia per aumentare i servizi ai cittadini. Continueremo poi a lavorare per rendere piu' moderna questa regione con sburocratizzazioni e semplificazioni delle procedure amministrative". (AGI)
Ge2/Pgi