Politica

Roma, gazebo Lega, Marchini primo. Salvini "ora le primarie"

Roma - Alfio Marchini primo nelle consultazioni della Lega per i candidati sindaco della capitale. Con 4534 preferenze, Marchini batte Irene Pivetti (3495)  Francesco Storace (3069) e 'doppia' Guido Bertolaso che si ferma a 2203 preferenze. Giorgia Meloni conquista 955 voti, Souad Sbai 508. Ad 'altri' sono andati invece 501, nulle 173 schede, con un totale di schede scrutinate di 15438.

Salvini: ora le primarie - Il centrodestra presenti un unico candidato per la corsa al Campidoglio o perdera' e "fara' il piu' bel regalo a Renzi". Matteo Salvini convoca la stampa a Montecitorio ed elenca i dati della consultazione organizzata dalla Lega a Roma nello scorso fine settimana. Il leader del Carroccio chiede a Forza Italia e a FdI di fermarsi e di riflettere: "E' necessario coinvolgere i cittadini in una giornata di partecipazione e di scelta popolare" ("primarie di serie A, non come quelle di Pd", sottolinea) perche' "la gente ci chiede di andare uniti, di strare insieme". 

"I romani vogliono dal centrodestra un confronto e una candidatura seria e unitaria", ha sottolineato Salvini. "Ai nostri gazebo sono venute 15mila persone che si sono divise su 4 o 5 candidati" e' quindi necessario, ha spiegato lanciando un appello ai partiti alleati, "mettersi attorno a un tavolo. Ascoltiamo i cittadini che hanno voglia di esprimere la loro opinione sia sui problemi sia sui candidati, scegliamo una via unitaria e andiamo a vincere, altrimenti Renzi ride". "Se ci interessa vincere non faccio un passo indietro - ha poi affermato - ne faccio cinque... Ma se ci interessa vincere, andare avanti con cinque candidati e' un'offesa all'intelligenza dei romani di centrodestra". Il nome e il programma che "verra' fuori" dalla sintesi, ha poi spiegato, "saranno quelli che sosterro'".

Secondo Salvini "i romani vogliono dal centrodestra un confronto e una candidatura seria e unitaria. A chi gli chiede chi sosterra' tra Guido Bertolaso e Giorgia Meloni, Salvini replica secco: "Non scelgo nessuno dei due. E' chiaro pero' che Giorgia Meloni e' segretaria di un partito della coalizione, e se un segretario di partito chiama, io rispondo". Bertolaso, riconosce pero', "ha preso parecchi voti, quindi il suo messaggio ha dignita'". Secondo i dati del 'sondaggio' organizzato dalla Lega le priorita' dei cittadini sono la sicurezza, la pulizia, il decoro urbano e la manutenzione delle strade. Popolazione divisa praticamente a meta' sulle Olimpiadi. Il 56% dei partecipanti alla consultazione ha espresso voto contrario, il 45% favorevole. "Serve dunque - conclude Salvini - un referendum tra cittadini di centrodestra".

"Il primo giudizio, sui numeri: 2350 elettori a Roma, alle primarie di Salvini 15000. Mi sembrano niente, un po' ristretti...", ha commentato il senatore Denis Verdini ospite a Porta a Porta. (AGI)


29 febbraio 2016 ©