Lifestyle

Botte a fidanzata ex marito, 3 anni a ex tronista Montanarini

04/02/2016 16:36

Roma - Aveva scoperto nel maggio del 2014 che l'ex marito, l'imprenditore Daniele Pulcini, aveva una relazione sentimentale con una commessa di un fast food. Una cosa difficile da mandare giu' e da troncare il piu' presto possibile: e cosi' Claudia Montanarini, ex tronista del programma 'Uomini e donne' di Maria de Filippi, ha pensato bene prima di minacciare la rivale, assoldando due poliziotti affinche' la pedinassero e la intimidissero, e poi di picchiarla con un blitz in un ristorante sulla Tuscolana. La vicenda si e' conclusa oggi con tre condanne davanti al gup Fabio Mostarda al termine del giudizio con rito abbreviato: 3 anni di reclusione alla Montanarini, imputata di minacce, lesioni e corruzione, 4 anni e 3 anni e 8 mesi rispettivamente agli ex poliziotti Lorenzo Valzano e Massimiliano Cerrai, che rispondevano a loro volta di corruzione e stalking. La donna aggredita dovra' essere risarcita dai tre imputati in solido con una provvisionale di 15mila euro.

Il 7 ottobre del 2014 Pulcini era stato condannato a un anno e quattro mesi di reclusione (pena sospesa e non menzione) per lesioni, ingiurie e minacce:: conseguenza di una violenta lite avvenuta in casa nella primavera del 2013. Pulcini, per il quale il pm aveva chiesto 4 anni di carcere, è stato assolto dall'accusa di maltrattamenti tanto che il tribunale ha revocato la misura del divieto di avvicinamento a casa, mentre per un'altra accusa di lesioni è stato disposto il 'non doversi procedere'. "Accetto serenamente la sentenza ma di sicuro non la condivido", ha commentato Pulcini al quale sono state concesse le attenuanti generiche. Il suo difensore, l'avvocato Tito Lucrezio Milella, ha aggiunto: "Di certo le accuse infamanti mosse al mio assistito sono cadute: lui non è un mostro, tanto è vero che i tre figli vivono con il padre, compreso il ragazzo più grande che all'inizio si riteneva fosse stato vittima anche lui di presunti maltrattamenti. Nel processo è emerso che la Montanarini lo ha accoltellato e gli ha distrutto la Ferrari in preda alla gelosia perché lui non era convinto di volerla sposare". (AGI) 


04 febbraio 2016 ©