Innovazione

Huawei presenta Mate 8, da febbraio a 600 euro

06/01/2016 14:13

Las Vegas - Huawei ha presentato al CES 2016 di Las Vegas il nuovo Mate 8, smartphone su cui il colosso cinese ha investito per potenza, efficienza e durata della batteria. Mate 8 conferma l’obiettivo di  Huawei di fornire dispositivi di fascia alta che incontrino le esigenze degli utenti e facciano loro sviluppare un senso di fedeltà al marchio.

Dotato di un chipset potente, una batteria ad alta capacità e un design elegante, Huawei Mate 8 è pensato per chi ha una vita sempre in movimento ed è stato progettato da zero con hardware e software messi a a punto appositamente. “Mate 8 è uno smartphone veloce e progettato con attenzione nei minimi particolari così da  permettere agli utenti di lavorare in modo più efficiente e avere più tempo libero da dedicare a se stessi o ai propri amici e familiari” - ha commentato Kevin Ho, Presidente Handset Product Line, Huawei Consumer BG. “Mate 8 rappresenta l’eccellenza tra gli smartphone di fascia alta. Coniuga prestazioni elevate con una lunga durata della batteria, permettendo agli utenti di rimanere sempre connessi ed essere più produttivi in ??ogni ambito della loro vita”.

Mate 8 è il primo smartphone dotato di processore Kirin 950,  CPU con potenza fino al 100%, prestazioni della GPU fino al 125% ed efficienza superiore del 70% rispetto al Kirin 925. Lo smartphone presenta inoltre un ottimo bilanciamento tra efficienza energetica e prestazioni d’alta gamma grazie al processore octa-core (4 x A72 da 2,3 GHz e 4 x A53 da 1,8 GHz).

Con una batteria ad alta densità da 4000 mAh, Mate 8 garantisce oltre due giorni di utilizzo in modalità standard. Grazie alla tecnologia di ricarica rapida, lo smartphone è in grado di ricaricarsi e durare un giorno intero in soli 30 minuti. Per l’esattezza, la batteria di Mate 8 dura circa 2,36 giorni in modalità standard, 1,65 giorni nei casi di uso più  intenso. Mate 8 dispone anche di un avanzato sistema termico a 6 strati che agevola una maggiore dissipazione del calore e dunque un più  basso consumo energetico.

Basato sulla versione 6.0 Marshmallow del sistema operativo Android, arricchita dall’interfaccia Huawei EMUI 4.0,  Mate 8 offre la libertà di apportare piccole modifiche e migliorie: ad esempio incorpora un servizio di deframmentazione automatica per ottimizzare le prestazioni del sistema ed è dotato di modalità split-screen per una navigazione più agevole tra le applicazioni.

Mate 8 introduce una nuova generazione di tecnologia fingerprint per offrire  protezione avanzata. Il sensore di impronta digitale circolare migliora l’identificazione effettiva dell’impronta del 10%, aumenta la velocità di sblocco del 100% e presenta tre livelli di sicurezza per una maggiore protezione.E' compatibile con due standard di impronte digitali per migliorare l’esperienza di pagamento tramite smartphone:  Fast Identity Online (FIDO) e Android M. La potente CPU supporta anche la crittografia in tempo reale dell’intero archivio per una migliore protezione dei dati. Mate 8 è provvisto di un sistema di blocco della carta microSD, impedendo a chiunque di accedere ai contenuti senza la password. Nel caso lo smartphone venga rubato, non è possibile ottenere i dati utente.

Huawei ha investito 98 milioni di dollari negli ultimi tre anni per sviluppare il primo sensore proprietario per una messa a fuoco più rapida, una maggiore chiarezza e accuratezza  delle sfumature di colore. Un team di 300 ingegneri è stato riunito in Francia per studiare il modo di aumentare la velocità di elaborazione della fotocamera: la larghezza di banda del processo è cresciuta di quattro volte con una precisione a 14 bit. Mate 8 adotta il Sony 16MP IMX298 che aumenta le dimensioni del sensore del 23%. Dispone inoltre di una fotocamera frontale da 8MP dotata di con un nuovo algoritmo di bellezza per i selfie. Infine, Mate 8 è dotato della modalità “document readjustment”, che raddrizza automaticamente le foto di un documento per una migliore visualizzazione.

Grazie alla tecnologia “Super Hands-Free 3.0” le chiamate in vivavoce migliorano da qualunque ambiente:  che ci si trovi in macchina, in una sala conferenze o in un luogo affollato, l’utente può effettuare conversazioni chiare fino a 3 metri di distanza, grazie ai rilevatori di audio a 120 gradi e alla modalità di riduzione del rumore direzionale. Mate 8 può anche registrare conversazioni con più partecipanti e riprodurle. Tre microfoni rilevano automaticamente le sorgenti sonore e le voci da molteplici direzioni. Durante la riproduzione, è possibile selezionare la direzione della sorgente sonora che si vuole ascoltare. Huawei Mate 8 supporta la connettività globale e più bande di qualsiasi altro telefono dual-SIM, tra cui 4 bande 2G, 9 bande 3G e 18 bande 4G in 217 paesi e con 1.334 impostazioni operatore. 

Mate 8 presenta un display ad alto contrasto da 6 pollici. Grazie a un rapporto screen-to-body dell’83%. Il vetro curvato con taglio diamante 2.5D e la scocca in alluminio si sposano in un design che dona al dispositivo un aspetto elegante e al contempo pratico. Huawei Mate 8 sarà disponibile in Italia al prezzo di 599 EUR a partire da febbraio. (AGI)