Innovazione

Ricerca: al via la settimana europea delle biotecnologie

05/10/2015 11:40
(AGI) - Milano, 5 ott. - Un viaggio alla scoperta dellebiotecnologie attraverso dibattiti, laboratori, porte aperte,premi, mostre e spettacoli. E' questa la European Biotech Week(EBW) che torna, dal 12 al 18 ottobre, per raccontare ad unpubblico vasto ed eterogeneo il biotech nei suoi diversisettori di applicazione e per celebrare il ruolo chiave che lebiotecnologie hanno nel miglioramento della qualita' dellavita. La manifestazione, nata nel 2013 su iniziativa diEuropaBio - l'Associazione Europea delle Biotecnologie - inoccasione del 60? anniversario della scoperta della strutturadell'elica del DNA, anche quest'anno e' coordinata e promossa alivello nazionale da Assobiotec, l'Associazione nazionale perlo sviluppo delle biotecnologie che fa parte di Federchimica. L'Italia, con 47 iniziative su tutta la penisola, siconferma il Paese europeo con il maggior numero di appuntamentipensati per platee di diversa natura: ricercatori, studenti,istituzioni, appassionati, imprese, famiglie, solo per citarnealcuni. Fra le iniziative che animeranno la settimanaricordiamo il convegno alla Presidenza del Consiglio deiMinistri su "Le nuove biotecnologie per la qualita', sicurezzadegli alimenti e della salute pubblica" e l'incontroall'Universita' Statale di Milano sui "Prodotti innovativi perla medicina rigenerativa" in calendario il prossimo 12 ottobre.Il Technology Forum Life Sciences - "Strengthening the Linksfor Innovation" realizzato in collaborazione con The EuropeanHouse Ambrosetti e il convegno di Bologna sulle biotecnologieindustriali, il 13 ottobre. E ancora, il giorno seguente,l'appuntamento sulla nutraceutica a Napoli; il confronto romanodel 15 ottobre su "Biosimilari: una scelta informata"; ilconvegno sulle politiche per le biotecnologie nel settoreagroalimentare al Museo Nazionale della Scienza e dellaTecnicologia di Milano e, infine, il 16 ottobre, l'incontroall'ISS su "Le nuove frontiere dell'immunoterapia dei tumori:realta' e prospettive". Comparto strategico per l'interosistema industriale il biotech italiano, con 384 imprese e unfatturato globale che, a fine 2014, supera i sette miliardi dieuro (+4,2%), si caratterizza per un trend di crescitarilevante confermando la natura anticiclica del settore. Nonsolo, con investimenti in R&S di oltre 1,5 miliardi (+4,5%) -che hanno un'incidenza media sul fatturato del 19% (percentualeche sale al 31% per le pure biotech italiane) - le imprese dibiotecnologie nel nostro Paese rappresentano oggi uno deicomparti a piu' elevata intensita' di innovazione, uno tra ipochi in grado di attirare investimenti stranieri e di creareoccupazione qualificata (Dati del Rapporto "Le imprese dibiotecnologie in Italia", Centro Studi Assobiotec, 2015). (AGI).