Foto: ERNESTO DISTEFANO / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / AFP 
Estero

Ariana Grande torna a Manchester, grande show per le vittime

A otto giorni dall'attentato al termine del suo concerto alla Manchester Arena, che causò 22 morti, la popstar americana Ariana Grande, 23 anni, ha deciso di onorare la memoria delle vittime tornando in città domenica prossima per un grande evento i cui ricavi andranno ai familiari delle vittime.

 

 

Ad accompagnarla una parata di stelle che comprende Katy Perry, Justin Bieber, i Coldplay, Miley Cyrus, Pharrell Williams e i Take That. Biglietti gratis per tutti i fan che erano presenti allo show al termine del quale il terrorista di origini libiche Salman Abedi si fece saltare in aria nel foyer dell'arena, compiendo il più grave attentato subito dalla Gran Bretagna dagli attacchi del 7 luglio 2005.

Foto: EDDY PURWANTO / NURPHOTO 

"Non permetteremo all'odio di vincere"

L'evento, battezzato "One Love Manchester" si svolgerà allo stadio di cricket dell'Old Trafford, che può ospitare fino a 65.000 persone. "Non smetteremo di cantare o inizieremo a farlo nella paura. Non consentiremo che queste tragedie ci dividano. Non permetteremo all'odio di vincere", è l'appello della cantante, "la nostra risposta a questa violenza deve essere restare ancora più uniti, per aiutarci l'un l'altro, per dare più amore, per cantare più forte e vivere più gentilmente e generosamente di quanto abbiano fatto finora".

I proventi della vendita dei biglietti saranno devoluto al fondo "We Love Manchester Emergency Fund" istituito dal consiglio comunale e dalla Croce Rossa britannica. "Continueremo ad onorare coloro che abbiamo perso, i loro parenti, i miei fan e tutti coloro che sono stati colpiti dalla tragedia. Loro resteranno nei miei pensieri e nel mio cuore ogni giorno e penserò a loro ogni giorno in ogni cosa che farò per il resto della mia vita", ha concluso la popstar, che aveva interrotto il suo tour dopo l'attentato.


30 maggio 2017 ©