Estero

Assalto al Parlamento di Londra, cosa sta succedendo a Westminster

Esattamente un anno dopo gli attentati all'aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles, il terrorismo torna a colpire l'Europa. Londra è di nuovo sotto attacco dodici anni dopo l’assalto dei kamikaze islamici nella metropolitana della city. Un suv lanciato a tutta velocità avrebbe percorso il Westminster Bridge travolgendo i passanti. La corsa dell'auto si sarebbe conclusa contro la cancellata del Parlamento britannico dove l'attentatore, armato di coltello, avrebbe colpito un poliziotto. Due persone sono state uccise e altre sono rimaste ferite in maniera molto grave nell'attacco. Secondo alcuni testimoni l'attentatore sarebbe un  uomo di origine asiatica. 

Cosa sappiamo finora: 

  1. Intorno alle 15,40 ora italiana un'auto avrebbe percorso a tutta velocità il Westminster Bridge a Londra travolgendo alcuni passanti, 12 i feriti accertati finora. La folle corsa del Suv si è conclusa contro la cancellata del Parlamento.
     
  2. Il conducente avrebbe poi cercato di entrare nell'area del Parlamento, colpendo con un pugnale almeno un agente, prima di essere a sua volta raggiunto da proiettili.
     
  3. La polizia di Londra ha detto che l'attentato è da considerarsi terroristico, fino a che fatti concreti non lo smentiscano.
     
  4. Il presidente della Camera dei Comuni, il conservatore David Lidington, ha riferito che un presunto assalitore sarebbe stato colpito dalla polizia. Lidington ha invitato i parlamentari a restare dentro l'edificio, la seduta è stata sospesa. 
     
  5. Sky News riferisce un primo sommario identikit dell'assalitore, potrebbe trattarsi di un uomo dalla fattezze asiatiche di circa 40 anni.
     
  6. Una donna è morta, lo riporta la BBC citando fonti ospedaliere. La stessa fonte parla di di persone con ferite gravissime
     
  7. Sale a due il primo bilancio dei morti nell'assalto al Parlamento di Londra. Lo riferisce Sky News, che parla anche di vari feriti alcuni dei quali in modo grave.

 

 

 

 

 


22 marzo 2017 ©