Estero

Spara per errore alla madre sostenitrice lobby armi

Miami - Dramma in Florida: una mamma nota per il suo sostegno alla lobby delle armi e' stata ferita da uno sparo esploso accidentalmente dal figlioletto di quattro anni. Jamie Gilt, 31 anni, si era vantata anche recentemente che suo figlio era "ormai in grado di sparare con un fucile di piccolo calibro". Ma non si sarebbe mai aspettata quanto accaduto mentre era alla guida dell'auto: il piccolo ha afferrato la pistola calibro 45 della madre e ha sparato attraverso il sedile. Il proiettile ha attraversato la donna all'addome ed e' fuoriuscito.

Sparatoria a un barbecue in Pennsylvania, 5 morti 

Jamie Gilt è stata trasportata in ospedale e le sue condizioni sono gravi ma stazionarie. L'arma era stata comprata legalmente dalla vittima e il bambino l'ha presa senza che la madre se ne rendesse conto, ha riferito la polizia della cittadina di Putnam, ricordando che lasciare un'arma carica a portata di mano di un minore costituisce un reato in base alle leggi della Florida.
Il bimbo e' stato affidato alla famiglia in attesa che la madre possa essere interrogata ed eventualmente incriminata. Jamie Gilt aveva difeso ardentemente il diritto di possedere delle armi sulla sua pagina Facebook, ormai non piu' raggiungibile. Nelle foto la donna posava con armi e munizioni e lanciava messaggi con cui difendeva strenuamente la National Rifle Association (Nra) e il secondo emendamento della Costituzione americana che autorizza il porto d'armi. (AGI)

 

Miami - Dr


10 marzo 2016 ©