Estero

Nuova Zelanda, il posto da sogno resta vacante

Auckland, 23 feb. - Uno stipendio pari a quasi 200mila euro all'anno, tre mesi di vacanza, nessun turno di notte e il fine settimana libero: e' il sogno di ogni medico, che una clinica neozelandese ha tutte le intenzioni di realizzare. Un'occasione da cogliere al volo? Non proprio, visto che da oltre due anni, da quando cioe' l'ospedale ha messo un annuncio per assumere nuovi medici, nessuno ha risposto. La citta' di Tokoroa, 13.600 anime nel nord della Nuova Zelanda, e' lontana da tutto, le scuole offrono poca scelta, le attivita' sociali sono ridotte all'osso e la banda larga e' un privilegio per pochi. "Posso offrire loro uno stipendio magnifico, e' incredibile" ha spiegato al New Zeland Herald, Alan Kenny dottore e comproprietario della clinica. "I pazienti sono esplosi negli ultimi anni, e piu' pazienti vuol dire piu' soldi". Ma anche una mole di lavoro non piu' sostenibile con lo staff attuale.


23 febbraio 2016 ©