Estero

Siria, accordo Usa- Russia. Cessate il fuoco da sabato 

Roma - Russia e Usa hanno raggiunto un accordo per un cessate il fuoco, entro la mezzanotte di sabato 27 febbraio, tra le forze del regime e i ribelli siriani. Lo riferisce Al Jazeera, sottolineando che dalla tregua sono escluse le operazioni militari contro i gruppi terroristici Isis e Fronte al Nusra.

Washington e Mosca chiedono alle parti in causa di firmare l'intesa entro mezzogiorno del 26 febbraio. L'annuncio sarà dato dopo una telefonata tra i presidenti Barack Obame e Vladimir Putin. 

Il presidente russo ha chiamato l'omologo Barack Obama per concordare ed ufficializzare i termini dell'intesa del cessate il fuoco in siria a partire da mezzanotte del 27 febbraio. (Di fatto Mosca ha raggiunto l'obiettivo iniziale dei colloqui di Monaco di Baviera tra John Kerry e Serghei Lavorv quando la Russia voleva fissare l'inizio del cessate il fuoco dal primo marzo mentre formalmente la notte dell'12 febbraio si raggiunse un accordo - a questo punto solo di facciata - per una tregua entro una settimana). L'inquilino del Cremlino, ha riferito la tv di Stato, si e' augurato che gli Usa riescano a mettere d'accordo le forze dell'opposizione anti-Assad (dall'intesa restano esclusi Isis e il fronte Jubath al Nusra) e da parte sua ha garantito che fara' qualsiasi cosa sara' necessria per garantire il rispetto della tregua. Putin, prosegue il Cremlino, e' convinto come Obama che l'intesa possa radicalmente cambiare il corso della crisi siriana e che potra' essere presa ad esempio di un'azione responsabile della comunita' globale al terrorismo. (AGI) 


22 febbraio 2016 ©