Estero

Regeni: procuratore Naji, nessuna prova su Fratelli musulmani

Il Cairo - Il procuratore egiziano di Giza, Ahmed Naji, ha smentito ad agenzia "Nova" le notizie riportate da alcuni media locali circa possibili legami tra gli apparati di sicurezza dei Fratelli musulmani egiziani e il caso dell'omicidio di Giulio Regeni. Il procuratore ha spiegato che "al momento ci stiamo concentrando sull'analisi dei suoi spostamenti e delle sue frequentazioni, questo perche' non sappiamo ancora dove sia andato dopo essere uscito di casa il 25 gennaio scorso".(AGI) 


18 febbraio 2016 ©