Estero

Corte risarcisce maggiordomo di casa Netanyahu

Gerusalemme - Il Tribunale di Gerusalemme ha riconosciuto i danni per una causa di lavoro a Meni Naftali, maggiordomo del premier Benjamin Netanyahu e della sua signora. L'ex dipendente ricevera' 39mila euro. "Chi ha ricevuto abusi, non importa da quale datore di lavoro, deve rivendicare i suoi diritti. Questa - prosegue Naftali - e' una piccola vittoria. Scrivero' un libro sulla vicenda". Naftali aveva aperto la causa, sostenendo di avere ricevuto abusi verbali e di non avere avuto gli straordinari pagati. Naftali ha accusato la signora Netanyahu di avergli fatto una lavata di capo alle 3 di notte per avere comprato una marca di latte sbagliata. I Netanyahu hanno respinto le accuse, sostenendo che fosse un tentativo per danneggiare la loro immagine. Naftali verra' risarcito dallo Stato, perche' fu assunto dall'ufficio del premier e non dalla famiglia Netanyahu in proprio.(AGI)


10 febbraio 2016 ©