Estero

Orrore a Mosul, 300 persone giustiziate dall'Isis

Erbil (Iraq)  - Nuovo orrore dell'Isis a Mosul: i jihadisti hanno giustiziato circa 300 persone nella citta', roccaforte jihadista nella provincia irachena di Niniveh.

Secondo l'agenzia Ara News, le vittime erano attivisti e anche ex-membri dell'esercito e delle forze di sicurezza.

L'eccidio, avvenuto negli ultimi giorni, e' stato confermato da un portavoce dell'esercito iracheno a Niniveh, Mahmoud Souraji:

"Le esecuzioni sono avvenute in diverse localita' della citta' e molte sono avvenute all'interno dei centri di detenzione della citta'".

Secondo la fonte, le vittime sono state giustiziate con colpi d'arma da fuoco e molti di loro prima erano stati sottoposti a torture; i corpi sono stati poi seppelliti in fosse comuni. (AGI)
 


08 febbraio 2016 ©
>