Estero

Violenze domestiche, arrestato il figlio di Sarah Palin

Washington - Non è fortunata Sarah Palin. Dopo aver affossato con le sue intemperanze le chance di John McCain di battere Barack Obama nel 2008 nella corsa alla Casa Bianca, ieri sera ha ufficializzato il suo sostegno a Donald Trump, il favorito tra i repubblicani alla Casa Bianca. Poche ore dopo la polizia gli ha arrestato il figlio 26enne Track, accusato di aver avuto picchiato la fidanzata mentre era 'armato' e ubriaco. E proprio mentre con la giovane si trovava nella casa della madre a Wasilla, in Alaska. Durante la lite Track Palin avrebbe brandito un fucile minacciando tra l'altro di suicidarsi. E' quanto emerge dai rapporti della polizia. Track, primogenito dell'ex governatrice dell'Alaska ed ex reduce dell'Iraq è stato incriminato in un'udienza preliminare, secondo quanto riferisce The Anchorage Daily News. La ragazza ha chiamato la polizia denunciando che "un uomo l'aveva colpita con un pugno al volto e che era armato". La polizia ha trovato in casa un fucile automatico - scarico - Bushmaster AR-15, tristemente noto per essere stato l'arma impiegata da Adam Lamza, il killer della strage di 20 bambini e sei adulti il 14 dicembre 2012 alla scuola Sandy Hook, in Connecticut. (AGI)

(20 gennaio 2016)