Estero

Olanda, reclutatori di prostitute nei centri accoglienza

Bruxelles - La polizia olandese ha denunciato "chiari segnali" di presenza di trafficanti di esseri umani intorno ai centri di accoglienza, con l'obiettivo di reclutare giovani donne da iniziare alla prostituzione. Lo riferisce il quotidiano Volksrant, riportando l'allarme lanciato dall'Agenzia olandese per i rifugiati (COA), secondo la quale decine di donne richiedenti asilo sono scomparse dai centri della regione di Drenthe e delle citta' di Nijmegen e Rotterdam e sono finite nelle mani dei trafficanti. La polizia fa sapere che senza denunce e testimonianze di vittime non puo' avviare una indagine penale, e per questo ha esortato i centri di accoglienza a "registrare e comunicare potenziali incidenti". Secondo il COA le donne "sono bersagli facili" perche' non hanno soldi e non sanno a chi chiedere aiuto. (AGI)