Estero

Bombe su ospedale Msf, quattro morti in Yemen

Il Cairo - Quattro persone sono morte e una decina sono rimaste ferite nell'impatto di un missile contro un centro sanitario gestito da Medici senza Frontiere nel nord dello Yemen. Lo riferisce la stessa ong che lamenta "un preoccupante contesto" di simili attacchi in zone di guerra e sottolinea di condividere regolarmente le coordinate gps delle proprie strutture con tutte le parti combattenti. L'ospedale colpito si trova nella zona di Razeh, nella provincia di Saada, che è la principale roccaforte dei ribelli Houthi. Si ignora che il missile sia stato sparato da forze della coalizione a guida saudita o dai ribelli Houthi. In una nota, Msf sottolinea che "il bilancio potrebbe aggravarsi perché ci sono persone rimaste sotto le macerie e alcuni dei feriti sono in condizioni critiche". Tutto il personale medico e paramedico è stato evacuato da Razeh, e i pazienti sono stati trasferiti in un altro ospedale di Msf a Saada. (AGI)

(10 gennaio 2016)

>