Made in Italy

Casale del Giglio porta 21 etichette al ProWein di Dusseldorf

Roma - Casale del Giglio sarà presente al ProWein 2016, fiera mondiale in programma a Düsseldorf dal 13 al 15 Marzo. L'appuntamento tedesco, con oltre 52.000 visitatori specializzati e accreditati da tutto il mondo, si conferma di fatto il baricentro mondiale per il settore vinicolo internazionale.

L’Azienda Vitivinicola per questa edizione, in linea con i propri obiettivi di export per il 2016, ha deciso di esternare ulteriormente la propria determinazione strategica, per consolidare e sviluppare il rapporto commerciale con il mercato tedesco. “La Germania rappresenta sicuramente una sfida determinante per il 2016 – commenta Antonio Santarelli, AD di Casale del Giglio - Il 2015 è stato un anno record per l’export italiano e il 2016 si apre all’insegna dell’ottimismo. Per la Casale del Giglio, il nuovo anno è iniziato con la collaborazione con la nota società tedesca di Import, Ges Sorrentino, che potenzierà la presenza dell’Azienda, già attiva sul territorio”.

Nel corso del Salone, Casale del Giglio presenterà agli operatori internazionali le nuove annate di tutte le etichette (esclusi i vini autoctoni), in collaborazione con la Ges Sorrentino ed in presenza dell’enologo dell’Azienda, Paolo Tiefenthaler. La presenza al ProWein rientra nell’obiettivo dell’Azienda per il 2016: aumentare la percentuale delle bottiglie vendute all’estero, anzi raddoppiarla. Un’ambizione importante per Casale del Giglio che, già da diversi anni, è presente in importanti manifestazioni straniere enogastronomiche per incrementare il contatto “business&cosumer”. Queste collaborazioni, infatti, permettono di rafforzare la promozione e la diffusione dei vini, permettendo inoltre di sviluppare ulteriori partnership in zone nuove.

“Vorrei che nel 2016 – commenta Antonio Santarelli, AD dell’Azienda – l’export rappresentasse una percentuale ancora più consistente per la Casale del Giglio, raddoppiando le bottiglie vendute all’estero. Ormai da 5 anni, aderiamo ad importanti progetti di finanziamento europei OCM che ci hanno permesso di promuovere i vini in Paesi quali Usa, Sudamerica (Cuba, Brasile, Messico), Giappone, Svizzera e Canada, anche grazie all’ausilio di consulenti specializzati nei rispettivi paesi. Inoltre, partecipiamo regolarmente a Fiere e Concorsi Internazionali”.

L’attuale produzione dell’Azienda offre una gamma di 21 etichette (bianchi, rossi, un rosato, una vendemmia tardiva, tre grappe e un olio). I vini sono prodotti sia da monovitigni che da assemblaggi degli stessi. (AGI)


11 marzo 2016 ©