Economia

Agricoltura: Cia, bene piani promozione valorizzano Made in Italy

(AGI) - Roma, 29 mar. - Una grande opportunita' per la valorizzazione e la promozione di due settori di punta del Made in Italy agroalimentare. Cosi' il presidente nazionale della Cia-Agricoltori Italiani, Dino Scanavino, commenta l'approvazione, nei giorni scorsi, da parte della Conferenza Stato-Regioni, del Piano olivicolo nazionale e del decreto "Ocm Vino promozione sui mercati dei Paesi Terzi".
In particolare -spiega Scanavino- il Piano olivicolo nazionale, da tempo atteso, e' una risposta importante a sostegno della competitivita' e della redditivita' del settore. La dotazione finanziaria del Piano, 32 milioni di euro, andra' ad aiutare la riorganizzazione del comparto in chiave di una maggiore aggregazione, a favorire attivita' per incrementare la produzione nazionale e per sostenere il recupero varietale, a stimolare innovazione e ricerca. Occorre puntare a valorizzare sempre di piu' l'olio extravergine d'oliva, sul mercato interno e all'estero, difendendo la qualita' e la tipicita' del Made in Italy da contraffazioni e frodi e rafforzando la filiera".
Quanto alla strategia di promozione del vino sui mercati dei Paesi Terzi, che prevede uno stanziamento di 300 milioni di euro suddivisi in tre anni, "si tratta di uno strumento fondamentale per stimolare l'internazionalizzazione delle nostre imprese vitivinicole -sostiene il presidente della Cia- e per spingere ancora di piu' sull'export, che quest'anno ha toccato il nuovo record storico con oltre 5,4 miliardi di euro realizzati oltreconfine". (AGI)


Bru


29 marzo 2016 ©