Economia

Bpm-Banco: assemblee entro novembre, fusione entro 2016

(AGI) - Milano, 23 mar. - Si riuniranno entro il prossimo primo novembre le assemblee straordinarie per la fusione tra la Banca popolare di Milano e il Banco Popolare. La fusione - annuncia una nota congiunta, dopo il via libera dei consigli all'operazione - avra' efficacia "entro dicembre 2016". soci del Banco Popolare avranno il 54% del capitale della nuova capogruppo, che nascera' dalla fusione tra l'istituto e la Banca popolare di Milano; il restante 46% fara' capo agli azionisti della Bpm. E' quanto prevede l'intesa siglata oggi dalle due banche. La nuova banca avra' due sedi: la sede legale sara' a Milano e quella amministrativa a Verona. Lo si legge in una nota congiunta. Il Banco Popolare eseguira' un aumento di capitale da 1 miliardo di euro prima delle assemblee per la fusione con la Bpm. Lo prevede l'intesa siglata oggi dai due istituti. L'istituto veronese - si legge - convochera' "nei tempi tecnici necessari" l'assemblea straordinaria e ha gia' sottoscritto con Mediobanca e Bank of America Merrill Lynch un preaccordo di garanzia per l'intero ammontare dell'operazione. Ancora da definire le forme tecniche per il rafforzamento patrimoniale che, si legge ancora nella nota, potrebbe comprendere "anche l'esclusione in tutto o in parte del diritto di opzione" o avvenire "mediante l'emissione di strumenti finanziari convertendi" da convertire prima delle assemblee per la fusione. (AGI)
.


23 marzo 2016 ©