Economia

Agroalimentare: Martina, semplici con imprese ma forti controlli

(AGI) - Bari, 23 mar. - "La battaglia per l'etichettatura dell'origine e' il tema della competitivita' dell'intero Paese. Dobbiamo portare questa battaglia fuori dagli ambiti che hanno gia' riconosciuto questo sforzo. Bisogna trovare delle alleanze". Con queste parole il ministro delle politiche agricole, Maurizio Martina, e' intervenuto oggi a Bari alla manifestazione nazionale della Coldiretti a difesa del Made in Italy. "La Francia ha aperto e riconosciuto questa battaglia italiana e dobbiamo fare tutti insieme un passo avanti, penso all'agroalimentare nel suo complesso - ha aggiunto il ministro - i soggetti fondamentali della filiera ci devono essere tutti. Non abbiamo paura dei controlli. Piu' il sistema dei controlli e' forte, piu' siamo competitivi. Dobbiamo essere semplici sulle imprese e durissimi e intransigenti nei controlli".
Per Martina bisogna costruire "insieme un contratto nazionale per la filiera grano pasta 100% italiana" e sulla xylella, il batterio dell'ulivo, ha ricordato che "in questa regione stiamo gestendo una fitopatia che non ha pari. Con il lavoro comune riusciremo a superare questa drammatica situazione. Ma su questo tema non ho bacchette magiche. Il grande tema che abbiamo davanti e' quello della democrazia del cibo- ha concluso- la globalizzazione ha portato grandi rischi ma anche grandi opportunita'. Ci sono regole, quelle finora utilizzate, che non sono piu' sufficienti. Occorre riorganizzarle".(AGI)
Ba2/Sec


23 marzo 2016 ©