Economia

Terrorismo e crisi, meno italiani partiranno per vacanze di Pasqua

Roma - Le destinazioni preferite dagli italiani per trascorrere le vacanze di Pasqua sono nel Belpaese. Lo spiega all'Agi Jacopo De Ria, presidente della Fiavet nazionale (federazione delle agenzie di viaggio), secondo il quale la nuova ondata di terrorismo che sta sconvolgendo il Belgio non dovrebbe influenzare le scelte dei vacanzieri. "Le mete turistiche straniere sono altre - dice - mentre Bruxelles è più legata al business. Chi decide di andare fuori per Pasqua, comunque, sceglie soprattutto l'Italia e le mete preferite sono le solite: città d'arte, montagna, mare e isole".

Secondo De Ria, il flusso turistico straniero in Italia è il linea con quello dello scorso anno. Un dato positivo anche perché nel 2015 l'Expo veicolò molti visitatori. "Diverso è il turismo degli italiani - sottolinea il presidente della Fiavet -. La recrudescenza del terrorismo e la crisi economica ancora in atto fa sì che non ci sia molto movimento. Registriamo una certa stagnazione nel turismo, se non addirittura un calo". (AGI)


22 marzo 2016 ©
>