Economia

Finmeccanica: Moretti 2015 anno svolta,2016 ancora crescita

(AGI) - Milano, 17 mar. - Il 2015 e' stato "un anno di svolta" per il gruppo Finmeccanica che si prepara nel 2016 a un altro "anno di crescita". Lo ha affermato l'a.d. Mauro Moretti oggi durante la presentazione dei risultati. "Il 2015 e' stato un anno di svolta, con la definizione del piano strategico e i risultati raggiunti - ha detto - entriamo con fiducia nel 2016 che sara' un altro anno di crescita in termini di profittabilita' e di generazione di cassa. Tutto il nostro business sta contribuendo alla profittabilita' del gruppo".
'Leonardo', la nuova denominazione che assumera' Finmeccanica, "rappresenta bene le radici profonde della nostra storia e il senso del nostro futuro", ha aggiunto Moretti, spiegando agli analisti le ragioni del cambiamento di marchio deciso dal cda, che dovra' venire approvato dalla prossima assemblea. "Stiamo entrando in una nuova fase della nostra storia - ha detto - eravamo una holding finanziaria e ora siamo una sola societa' operativa, focalizzata nell'Aerospazio, nella Difesa e nella sicurezza; questo e' il momento giusto per assumere la nuova identita'". La trattativa con il Kuwait per la fornitura di caccia Eurofighter da parte di Finmeccanica "e' alle battute finali", ha aggiunto Moretti. "Siamo agli ultimi passi della discussione", ha affermato. Il contratto riguarda 28 velivoli Eurofighter Typhoon.
Finmeccanica prevede di effettuare investimenti annui intorno a 600-650 milioni di euro dal 2016 al 2020. Si tratta di un livello "sostenibile e autofinanziato", che comprende sia gli investimenti tecnici che quelli in ricerca e sviluppo. "Sono confermati gli investimenti per sostenere il business - ha detto il direttore finanziario Gian Piero Cutillo durante la presentazione - i programmi chiave non subiranno ritardi". Nel 2015 gli investimenti hanno subito una 'razionalizzazione', scendendo da 750 milioni di euro a circa 600. (AGI)
.


17 marzo 2016 ©