Economia

Eni: cda approva bilancio consolidato 2015, dividendo 0,80 euro

Roma - Il consiglio di amministrazione di Eni ha approvato il bilancio consolidato e il progetto di bilancio di esercizio di Eni per il 2015 che confermano i risultati preliminari pubblicati nel comunicato stampa di preconsuntivo 2015 diffuso il 26 febbraio 2016. Il consiglio ha deliberato di proporre all'assemblea degli azionisti la distribuzione del dividendo di 0,80 euro per azione, di cui 0,40 euro distribuiti nel settembre 2015 a titolo d'acconto. Il dividendo a saldo di 0,40 euro per azione sara' messo in pagamento a partire dal 25 maggio 2016 con stacco cedola il 23 maggio 2016 e record date 24 maggio 2016. Il consiglio di amministrazione ha convocato per il 12 maggio 2016 l'assemblea degli azionisti in sede ordinaria per deliberare sull'approvazione del bilancio di esercizio 2015, sull'attribuzione dell'utile, sulla nomina di un amministratore ai sensi dell'articolo 2386 del Codice Civile, e in via consultiva, sulla prima sezione della Relazione sulla Remunerazione, relativa alla Politica sulla Remunerazione 2016. Nell'ambito della Relazione finanziaria annuale 2015 sono altresi' rappresentate le performance di sostenibilita' piu' significative per offrire una visione integrata del modello di business.

La Relazione finanziaria annuale 2015, informa una nota, e' stata messa a disposizione del collegio sindacale e della societa' di revisione. La Relazione sara' resa disponibile al pubblico entro la prima meta' di aprile presso la sede sociale, sul sito internet della societa', eni.com e con le altre modalita' previste dalla normativa vigente unitamente alle relazioni del Collegio Sindacale e della Societa' di revisione. Il consiglio di amministrazione ha approvato anche la Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari, redatta ai sensi dell'art. 123-bis del Tuf e la Relazione sulla Remunerazione, redatta ai sensi dell'art. 123-ter del Tuf, che saranno trasmesse a Borsa Italiana e messe a disposizione del pubblico presso la sede sociale e nelle sezioni "Governance", "Documentazione" e "Investor Relations" del sito internet di Eni contestualmente alla pubblicazione della Relazione finanziaria annuale 2015. (AGI) 


17 marzo 2016 ©