Economia

Alimentare: Assomela, in crescita export verso paesi arabi

(AGI) - Roma, 16 mar. - La situazione di mercato ad inizio marzo risulta certamente positiva, con un febbraio che ha segnato vendite sensibilmente alte per alcune delle varieta' principali, dando un buon slancio per la restante parte della stagione. I trends di vendita si sono confermati molto buoni, con una ripresa dell'export anche verso i paesi arabi e del Maghreb.
E' la valutazione di Assomela s.c., il Consorzio delle Organizzazioni di Produttori di mele italiani che rappresenta l'80% della produzione melicola nazionale, a cui si associano le OP VOG (Marlene), VIP, VOG Products e FROM della Provincia di Bolzano, Melinda, "la Trentina" e Mezzacorona della Provincia di Trento, Nord Est della Regione Veneto, Melapiu' della Regione Emilia Romagna, Rivoira e Lagnasco della Regione Piemonte, Friulfruct del Friuli Venezia Giulia e Melavi' della Regione Lombardia.
"Dall'inizio della campagna commerciale - spiega Assomela - sono state vendute complessivamente 1.111.680 ton. di mele da tavola. Il mese di febbraio ha segnato vendite pari a 224.027 ton., di poco inferiori a quelle record dello stesso mese del 2015 (224.505 ton)".
Per il gruppo Gala, da inizio stagione, si registra il piu' alto decumulo di sempre, con 271.586 ton. collocate sul mercato da inizio stagione. Per questa varieta' si registra un record anche per le vendite del mese di febbraio che si attestano a 24.353 ton. In febbraio si registra la vendita record di 33.433 ton. anche per la varieta' Red Delicious.
Buoni risultati e sensibile recupero rispetto al mese precedente per la Golden Delicious la cui giacenza al 01 marzo (481.664 ton.) risulta essere piu' bassa di quella dello scorso anno con un volume di vendite in febbraio di poco sopra le 85.000 ton.
Nel pieno rispetto dei piani di decumulo delle OP proseguono le vendite delle altre varieta' "tradizionali", tra cui Fuji e Granny Smith. In generale il buon ritmo di vendita porta la giacenza totale di "mele da tavola" alla data del 1 marzo 2016 a 897.466 ton., inferiore del 7% rispetto alla stessa data dell'anno precedente, conclude Assomela nella sua analisi.(AGI)
Bru


16 marzo 2016 ©