Economia

Artigiani 2.0, idraulici e falegnami i più richiesti

Roma - Sono gli idraulici e i falegnami gli artigiani più richiesti dagli italiani. E nell'era digitale sono sempre di più coloro che per praticità, scarsa conoscenza personale o per abbattere i costi si rivolgono alla rete. E' quanto emerge da uno studio dell'Osservatorio di ProntoPro.it, il portale che fa incontrare domanda e offerta di lavoro professionale e artigianale, secondo cui gli idraulici raccolgono da soli il 17% delle richieste rivolte al mondo dei lavori in casa, focalizzate principalmente su riparazioni e manutenzioni. A vincere la medaglia d'argento sono i falegnami cercati principalmente per mobili su misura o ristrutturazioni, dal 9,66% di chi ha richiesto online un preventivo per i lavori di casa fra dicembre 2015 e febbraio 2016. Chiudono il podio i muratori, con il 7,33% di richieste. Quando si decide di ristrutturare casa, indipendentemente dal tipo di lavoro da eseguire, la cosa più comune da fare è rivolgersi ad un muratore, ma soprattutto nelle grandi città diventa difficile individuare quello più adatto al lavoro di cui si ha bisogno. 

"La difficoltà di conoscere personalmente un artigiano o di imbattersi per caso nel suo laboratorio mentre si passeggia in città è uno dei motivi del successo della ricerca di questi professionisti sul web" - ha dichiarato Marco Ogliengo, amministratore delegato di ProntoPro.it - "Dall'altro lato, per l'artigiano, usare il web è un modo efficace per raggiungere molti clienti con costi bassi, vantaggio che si può tradurre sia in sconti sia in più tempo per seguire e curare la relazione col cliente".

Tra i professionisti più cercati online, a sorpresa, si trovano anche i certificatori energetici con il 7% di richieste. Questi tecnici abilitati, fino a poco tempo fa sconosciuti a molti, oggi sono diventati indispensabili se si considera che la prestazione energetica dell'abitazione è ormai determinante per l'acquisto, la vendita o locazione di un immobile. Continuando a scorrere le professioni della classifica si trovano gli installatori di infissi e serramenti (6%) e quelli di impianti di condizionamento (5,80%). Anche un mestiere apparentemente in via d'estinzione come quello dei fabbri, ha in realtà una percentuale di richieste alta e sono settimi con il 5,23%. Nella top ten stagionale si trovano anche elettricisti (3,33%), imbianchini (2,50%) e giardinieri (2,10%) che con l'arrivo delle belle giornate iniziano a ricevere un numero sempre maggiore di richieste di lavoro. (AGI) 

 


15 marzo 2016 ©