Economia

La settimana economica: dopo Bce, la parola a Fed, Boj e Boe

Roma - Dopo che Mario Draghi ha stupito tutti, sfoderando l'artiglieria pesante con un allentamento senza precedenti che sembra finora aver convinto i mercati, la parola passa alla Federal Reserve. L'istituto Usa convoca il direttivo in una settimana fittissima per la politica monetaria, che vedrà riunirsi anche le banche centrali di Gran Bretagna, Russia e Giappone, quest'ultima reduce da un'altra mossa a sorpresa come l'abbassamento dei tassi di riferimento in territorio negativo.

Gli investitori prevedono che la Fed rimandi il secondo rialzo di un quarto di punto che questo mese, secondo la scaletta abbozzata a fine 2015, avrebbe dovuto seguire quello di dicembre, il primo in dieci anni, per via di mercati che continuano ad apparire troppo volatili. "Incertezza" è stato il mantra del presidente Janet Yellen nei suoi ultimi interventi pubblici e numerosi importanti esponenti del vertice Fed, da Lael Brainard a Robert Kaplan, hanno avvertito nei giorni scorsi che si dovra' "avere pazienza" con il rialzo dei tassi. Ancora più importante per i mercati sarà però l'appuntamento di domenica, che vedrà, salvo cambi di programma, alcuni dei maggiori produttori di petrolio, Opec e non Opec, riunirsi a Mosca per studiare un congelamento coordinato della produzione che consenta di risollevare i prezzi.

LUNEDI' 14 MARZO- Italia: trimestrali di Cir, Credito Emiliano e Tod's.- Eurozona: produzione industriale di gennaio, parlano Danielle Nouy e Ignazio Angeloni della Bce.- India: inflazione e bilancia commerciale di febbraio.- Giappone: ordini di macchinari di gennaio.

MARTEDI' 15 MARZO- Italia: inflazione di febbraio.- Eurozona: occupazione del IV trimestre.- Francia: inflazione di febbraio.- Usa: prezzi alla produzione e vendite al dettaglio di febbraio, scorte industriali di gennaio.- Giappone: la Boj decide sui tassi, conferenza stampa del governatore Haruhiko Kuroda, produzione industriale di gennaio.

MERCOLEDI' 16 MARZO- Trimestrali di Salini Impregilo, Maire Tecnimont e Saipem.- Eurozona: produzione costruzioni di gennaio; parla il presidente della Bce, Mario Draghi.- Germania: asta di Bund a 10 anni.- Gb: disoccupazione di gennaio, il governo presenta la finanziaria 2016.- Usa: la Fed decide sui tassi; proiezioni economiche della Fed e conferenza stampa del presidente Janet Yellen; produzione industriale, inflazione, nuovi cantieri e licenze edilizie di febbraio; scorte settimanali di idrocarburi,- Russia: produzione industriale di febbraio.

GIOVEDI' 17 MARZO- Italia: bilancia commerciale di gennaio, trimestrali di Ei Towers, Salvatore Ferragamo, Snam e Telecom Italia.- Eurozona: vertice del consiglio generale della Bce, bilancia commerciale di febbraio, inflazione di gennaio.- Spagna: asta di Bonos a 3 e 10 anni.- Gb: la Boe decide su tassi e 'Qe'.- Usa: richieste settimanali di sussidi di disoccupazione, bilancia dei pagamenti del IV trimestre.- Giappone: bilancia commerciale di febbraio, parla il governatore della Boj Haruhiko Kuroda.

VENERDI' 18 MARZO- Italia: trimestrali di Generali e Interpump.- Eurozona: retribuzioni e costo del lavoro.- Gb: bollettino trimestrale della Boe.- Germania: prezzi alla produzione di febbraio.- Russia: la banca centrale decide sui tassi; vendite al dettaglio, prezzi alla produzione e disoccupazione di febbraio.- Usa: fiducia dei consumatori di marzo, parlano William Dudley della Fed di New York, Eric Rosengren della Fed di Boston e James Bullard della Fed di St. Louis.- Giappone: bollettino mensile e minute della Boj.

DOMENICA 20 MARZO- Russia: i produttori di petrolio si riuniscono a Mosca per discutere misure per risollevare i prezzi. (AGI) 


13 marzo 2016 ©