Economia

Piaggio in frenata, l'utile cala a 12 milioni

Milano - Piaggio ha chiuso il 2015 con un utile netto di 11,9 milioni di euro, in calo rispetto ai 16,1 milioni del 2014. I ricavi sono ammontati a 1,295 miliardi, in crescita del 6,8% rispetto all'anno precedente. L'ebitda e' stato di 161,8 milioni (159,3 milioni nel 2014), mentre l'ebit si e' attestato a 56,7 milioni, in calo di 13 milioni rispetto al bilancio 2014. L'indebitamento finanziario netto a fine 2015 era pari a 498,1 milioni, in linea con i quasi 493 milioni registrati alla stessa data del 2014. Gli investimenti sono ammontati a quasi 102 milioni (+7,4%). La societa' proporra' all'assemblea degli azionisti di distribuire un dividendo pari a 5 centesimi, in calo rispetto ai 7,2 centesimi distribuiti per l'esercizio 2014. Il cda di Piaggio, si legge nella nota con la quale sono stati diffusi i dati del 2015, ha approvato un aggiornamento del piano 2014-2017 che "aggiorna i relativi flussi finanziari traslandoli al 2019". "Le motivazioni" - spiega la societa' - "risiedono principalmente in circostanze esogene rappresentate dalle condizioni macroeconomiche e di domanda di mercato piu' deboli rispetto a quanto precedentemente ipotizzato". Per quanto riguarda i principali indicatori economico-finanziari, il piano 2016-2019 prevede un
fatturato tra gli 1,75 e gli 1,85 miliardi di euro nell'esercizio 2019. Nello stesso esercizio e' previsto il raggiungimento di un ebitda pari a circa 255 milioni di euro, mentre la posizione finanziaria netta del gruppo e' prevista a circa 400 milioni nel 2019.
.


11 marzo 2016 ©