Economia

Borsa accelera ancora, rialzo sale al +4,2%, boom banche

(AGI) - Milano, 11 mar. - Mercato azionario in ulteriore forte rialzo nel corso della mattinata all'indomani delle mosse a sorpresa della Bce che ha portato a zero il costo del denaro, abbassando ulteriormente anche i tassi sui depositi e prestiti, e ha potenziato il Qe. L'indice Ftse Mib si porta sul +4,25% a 18.887 punti, mentre l'All Share segna +3,95%. Tra le blue chip protagonisti i bancari, con Monte Paschi che segna +9,2%, Banco Popolare +8,1%, Mediobanca +6,6%, Intesa +6,9%, Unicredit +8,4%, Ubi +8,5%.

Ben intonati anche energetici (Eni +1,55%, Enel +1,68%, Saipem +1,98%) e industriali con Fiat Chrysler a +3,38%, Ferrari +2,55%, Finmeccanica +2,94%, CnhI +2,09%. Telecom Italia, in attesa dell'ulteriore salita di Vivendi fino alla soglia dell'opa posta al 25%, migliora del 2,33% a quota 1,011 euro per azione. Nel lusso, Tod's a +0,83% e Luxottica +1,19%. Sul resto del listino, male Massimo Zanetti Beverage Group all'indomani dei conti 2015 (-3,06%), mentre Inwit, nel giorno dell'approvazione del bilancio, sale del 3,12%. Parmalat a +0,41% dopo i conti e dopo le dimissioni dei tre consiglieri espressione del socio di maggioranza Lactalis che portara' alla decadenza dell'intero cda nell'assemblea del 29 aprile. (AGI)


11 marzo 2016 ©