Economia

Unesco: a sostegno candidatura pizza nasce la "Petalosa"

(AGI) - Roma, 5 mar. - E' stata sfornata la prima pizza petalosa 100% italiana nata per festeggiare la decisione italiana di candidare la pizza a patrimonio immateriale dell'Unesco. L'iniziativa della Coldiretti nell'area di Campagna Amica alla rassegna "Verdi Passioni" di ModenaFiere dove e' stata annunciata anche la raccolta da parte dell'organizzazione di oltre 400mila firme a sostegno della candidatura, la meta' di quelle raccolte fino ad ora. L'iniziativa avviene nel corso della mobilitazione straordinaria nel week end per raccogliere le firme nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica lungo tutta la Penisola per raggiungere l'obiettivo complessivo di un milione di firme da presentare il 14 marzo a Parigi dove si incontrera la Commissione internazionale per valutare l'ingresso nella Lista Unesco del patrimonio culturale immateriale dell'umanita'. Ora si apre infatti un negoziato internazionale che coinvolgera' quasi 200 Paesi con valutatori indipendenti chiamati ad esaminare la candidatura, la prima di una tradizione connessa a una produzione alimentare. Una novita' che riguarda anche la pizza "Petalosa", dedicata alla donna e condita con fiori commestibili (viola del pensiero, viola cornuta, bocca di leone, calendula), e preparata con tutti ingredienti italiani, dalla farina al pomodoro, dall'olio alla mozzarella. La creazione e' delle agrichef Stefania Nobili dell'agriturismo Casa Minelli di Pavullo nel Frignano (Modena) e Nazzarena Ferretti dell'azienda agricola "il Filo della Polenta" di Reggio Emilia. "L'impegno degli agricoltori a sostegno della candidatura della pizza - sottolinea la Coldiretti - e' volto a garantire l'originalita' Made in Italy degli ingredienti utilizzati". (AGI)
Rap


05 marzo 2016 ©