Economia

Vino, debutta Montefalco Sagrantino DOCG a quattro stelle

Roma - Al via Anteprima Sagrantino 2012, appuntamento enologico del Consorzio Tutela Vini Montefalco, dove ha presentato sul mercato l'annata 2012 del Montefalco Sagrantino DOCG a quattro stelle.
"Complessivamente il 2012 e' stata un'ottima annata per i vitigni piu' tardivi come il Sagrantino - spiega l'enologo Maurizio Castelli - Le bucce molto sane e resistenti hanno dato la possibilita' di effettuare macerazioni lunghe. Buon equilibrio dei vini e morbidezza dei tannini hanno dato vita a vini tendenzialmente pronti rispetto alla precedente annata il Montefalco Sagrantino DOCG 2012 ha registrato sicuramente una produzione inferiore caratterizzata, pero', da uve con ottimi livelli sanitari - ha detto Castelli - che lasciano presupporre un grande successo, utile ad esprimere il potenziale di questa Regione".

Positivo anche il parere sulla vendemmia 2015 con previsioni di resa incoraggianti sia per il Montefalco Sagrantino DOCG sia per il Montefalco Rosso Doc. L'annata e' risultata molto interessante dal punto di vista qualitativo con uno stato sanitario ottimale e una maturazione completa delle uve: "Si avranno vini di grande struttura e complessita'. I presupposti sono quelli di un'annata perfetta, eccezionale e di prima qualita' per un vino come il Sagrantino" ha concluso Castelli.

Quanto all'andamento degli ultimi cinque anni si registra un'importante crescita per le denominazioni montefalchesi. Stando all'analisi dei dati, il Montefalco Sagrantino DOCG ha raggiunto, nel 2015, una produzione potenziale di 2 milioni di bottiglie con un aumento del 16% circa rispetto al 2011. Mentre per il Montefalco DOC, con 4 milioni di bottiglie potenziali nel 2015, la crescita e' stata del 36% (rispetto al 2011). (AGI)
Rm4/Bru


24 febbraio 2016 ©