Economia

La moda batte il manifatturiero, +30% ricavi in 5 anni

Milano - Le aziende italiane della moda continuano a crescere e, sia guardando al solo 2014 sia nel quinquennio 2010-2014, confermano performance migliori rispetto alla manifattura nazionale. E' quanto emerge dal report sul settore realizzato dall'area studi di Mediobanca. Sono le 15 'big' del comparto, da Luxottica a Prada e Armani, a trainare il lusso 'made in Italy': nel 2014 la grande manifattura italiana ha segnato un calo del fatturato dello 0,8%, le 143 aziende del sistema moda Italia (quelle con almeno 100 milioni di euro di ricavi) un incremento del 5,8% e le 'top 15' del 5,6%. Nei cinque anni considerati dallo studio, nonostante il peso della crisi, il complesso delle aziende di moda italiane ha visto crescere il fatturato del 27,7% e solo i maggiori gruppi del settore del 30,8%; nello stesso periodo, la manifattura registrava un piu' modesto +16,3% (al netto degli effetti della operazione Fiat-Chrysler). La moda in Italia, stando ai dati raccolti nello studio, batte poi la manifattura anche per redditivita', capitalizzazione e liquidita'. (AGI) 


24 febbraio 2016 ©