Economia

CremonaFiere:la zootecnia sempre piu' presente sui mercati esteri

(AGI) - Roma, 12 feb. - L'internazionalizzazione e' da molti anni ormai uno dei focus principali delle azioni di promozione di CremonaFiere, tanto che e' anche grazie a questa continua attivita' che il Ministero dello Sviluppo Economico ha recentemente riconosciuto la Fiera di Cremona come rappresentante del made in Italy per quanto riguarda i settori della liuteria e della zootecnia.
In questi giorni lo staff di CremonaFiere si trova a Izmir, in Turchia, in occasione di AgroExpo, uno dei piu' importanti appuntamenti fieristici per gli operatori agrozootecnici euroasiatici.
CremonaFiere era gia' entrata in contatto con i principali operatori turchi del settore lo scorso anno, grazie ad una missione organizzata in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana a Izmir, e visto il successo dell'incontro e il grande interesse suscitato, AgroExpo 2016 sara' l'occasione per approfondire la conoscenza degli interlocutori piu' qualificati dell'area.
Il settore agrozootecnico turco ha dimostrato di essere molto interessato a sviluppare business con le aziende italiane, e durante l'ultima edizione delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona era presente sia una delegazioni di operatori professionali - per la maggior parte allevatori interessati alla genetica e alle attrezzature per l'allevamento - sia il principale canale televisivo agricolo della Turchia, che ha realizzato un ampio reportage della Manifestazione.
La missione in corso in Turchia e' solo uno dei numerosi appuntamenti che CremonaFiere realizzera' per la promozione internazionale delle sue Fiere Zootecniche; una promozione in cui la Fiera di Cremona vuole coinvolgere sempre piu' spesso i suoi espositori, che in questo modo possono sfruttare le missioni per presentarsi ed incontrare direttamente gli interlocutori giusti per sviluppare nuovo business.
Queste iniziative di co-marketing con le aziende saranno uno dei principali focus dell'attivita' promozionale di CremonaFiere, che insieme con i suoi espositori si conferma nuovamente come il principale ambasciatore fieristico del made in Italy nel settore zootecnico.(AGI)
Bru


12 febbraio 2016 ©