Economia

Low cost in laguna, Easyjet apre base a Venezia - Video

01/02/2016 17:57

Venezia - Un aereo con una grande gondola disegnata sulla livrea ha simbolicamente inaugurato la nuova base EasyJet a Venezia, la 27esima in Europa della lowcost britannica. EasyJet continua cosi' il piano di espansione in Italia, dove l'obiettivo, ha spiegato il Ceo Carolyn McCall, e' arrivare a oltre 17 milioni di passeggeri nel 2016, impiegando piu' di 1.100 persone tra piloti, assistenti di volo e personale di terra e offrendo la migliore rete di collegamenti verso l'Europa, con oltre 180 rotte. 
A Venezia la compagnia punta non solo al turismo ma agli uomini di affari che hanno necessita' di spostarsi in giornata. Per questo motivo ha aumentato i collegamenti con le principali destinazioni di business: fino a 6 voli al giorno per Londra e Parigi, 4 voli per Napoli e 2 verso Berlino. Da oggi inoltre da Venezia partono 10 nuove destinazioni, tra cui Edimburgo, Copenhagen, Praga, e Mykonos, che portano a 25 il numero di mete che collegano il capoluogo veneto a 10 paesi in Europa. In totale la compagnia aerea offre fino a 50 voli al giorno, in orari comodi che consentono di volare al mattino presto ed eventualmente rientrare la sera.

 

 

"Dal 1998, anno in cui abbiamo cominciato a servire l'aeroporto collegandolo con Londra", ha ricordato la Ceo Carolyn McCall nella conferenza stampa nella sala Marco Polo dell'aeroporto, "abbiamo aumentato l'investimento fino a trasportare 12 milioni di passeggeri. Da allora siamo diventati la prima compagnia aerea con il 24% di quota di mercato sviluppando una grande affinita' con il territorio. Un veneto su quattro dichiara di preferire easyJet tra tutte le compagnie aeree. La nuova base e' l'evoluzione della strategia di crescita per sostenere lo sviluppo del territorio ed e' al contempo un investimento infrastrutturale di lungo periodo, che vede uffici, management team dedicato e 150 piloti, assistenti di volo dislocati a Venezia per gestire le operazioni dei 4 aeromobili A319. Conseguentemente la capacita' aumenta del 35% rispetto all'anno precedente, offrendo 2.4 milioni di posti nell'anno fiscale 2016. 
"Oggi e' un giorno speciale - ha commentato, sempre durante la conferenza stampa, Enrico Marchi, presidente di Save, societa' di gestione dell'aeroporto di Venezia - per la collaborazione tra l'aeroporto ed easyJet. Speriamo che questo non sia un punto di arrivo, ma l'inizio di un ulteriore sviluppo futuro"."Avviare un investimento di tali dimensioni - racconta Frances Ouseley, direttore per l'Italia di easyJet - in questa fase di rilancio della nostra economia e soprattutto in un'area cosi' strategica per l'Italia e' fonte di grande orgoglio per me e testimonianza di quanto easyJet sostenga le opportunita' di crescita nel nostro Paese. Un territorio cosi' imprenditorialmente dinamico e caratterizzato da forti flussi di interscambio con l'estero ha finalmente, grazie ad easyJet, una serie di servizi aerei efficienti, comodi e convenienti, disegnati sulla base delle esigenze della domanda .Prevediamo di trasportare 2.2 milioni di passeggeri nell'anno fiscale in corso". (AGI)


01 febbraio 2016 ©