Economia

Italia-Iran: incontro Delrio-Akhoundi su cooperazione trasporti

Roma - Primo incontro bilaterale di cooperazione nel settore dei trasporti fra la Repubblica Italiana e la Repubblica Islamica dell'Iran oggi, nel corso della visita a Roma di Hassan Rohani, Presidente della Repubblica Islamica dell'Iran. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ha incontrato alla sede del dicastero Abbas Akhoundi, Ministro delle Strade e dello Sviluppo Urbano della Repubblica Islamica dell'Iran, con le reciproche delegazioni ministeriali, dopo aver partecipato insieme questa mattina al Business Forum sulle Infrastrutture.Durante l'incontro, si sono affrontati i temi dei due Memorandum Of Understanding firmati ieri e in particolare e' stato approfondito il Memorandum di intesa sulla Cooperazione nel settore dei Trasporti, il secondo firmato ieri dai due Ministri, insieme a quello relativo al Gruppo Fs. In questo Memorandum entrambe le parti hanno concordato di rafforzare e approfondire ulteriormente i legami di amicizia reciproci, con specifico riferimento ai trasporti. Molto interesse e' stato espresso da parte iraniana per il know-how italiano, sia per la parte ingegneristica e di progettazione e realizzazione, sia per la competenza nella gestione dei lavori pubblici e dei servizi connessi. E' stato concordato, per tutte le modalita' di trasporto, stradale, ferroviario e marittimo, di cooperare ulteriormente nei campi relativi alle infrastrutture e relativi servizi in termini di nuovi progetti, rinnovo e ristrutturazione delle opere gia' realizzate, scambio di conoscenze e di tecnologia, parco veicoli, gestione operativa, attivita' di formazione.Il Memorandum specifica le varie azioni da perseguire tra i due Paesi.

L'area geografica dei progetti sara' dentro e fuori il territorio della Repubblica Islamica dell'Iran e "preposte alla realizzazione saranno le compagnie italiane e iraniane selezionate con varie modalita', inclusi i concorsi internazionali ai fini della reciproca cooperazione".Consapevoli dell'impatto diretto che lo sviluppo della cooperazione in materia di trasporti puo' produrre sul potenziamento e sulla promozione delle attivita' commerciali e dei legami economici, le Parti hanno sottolineato "la necessita' del sostegno finanziario e di partnership delle aziende Italiane", anche sostenendo la modalita' della costituzione di imprese miste italo-iraniane. Tra i prossimi obiettivi la firma del Memorandum di Intenti sulle relazioni portuali tra i principali porti dei due Paesi.Le tematiche affrontate vedranno un nuovo progresso nella missione governativa italiana in Iran di prossima calendarizzazione.(AGI)