Economia

Apple, per la prima volta in calo le vendite di iPhone

Roma - Utile netto a 18,4 miliardi di dollari, in crescita dell'1,9%, ma per la prima volta l'iPhone registra un calo delle vendite, dovuto in particolare all'indebolimento del mercato cinese. Le vendite sono state 74,8 milioni di unita', inferiori alle attese. Sono questi i principali risultati di Apple nel primo trimestre dell'anno fiscale 2016, conclusosi il 26 dicembre scorso. In crescita anche il fatturato a 74,6 miliardi di dollari. In particolare, l'aumento dello 0,4% nelle spedizioni e' il piu' basso da quando il prodotto e' stato lanciato nel 2007. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 66 percento del fatturato trimestrale. 

"Il nostro team ha portato a termine il piu' grande trimestre di sempre per Apple, grazie ai prodotti piu' innovativi al mondo e alle vendite record di sempre per quanto riguarda iPhone, Apple Watch e Apple TV," ha affermato Tim Cook, CEO di Apple. "La crescita del nostro business dei Servizi ha accelerato nel corso del trimestre fino a produrre risultati record, e la nostra base installata recentemente ha raggiunto l'importante traguardo di un miliardo di dispositivi attivi". "Le nostre vendite record e i forti margini hanno guidato i record di sempre per quanto riguarda l'utile netto e l'utile per azione nonostante un contesto macroeconomico molto difficile", ha dichiarato Luca Maestri, CFO di Apple. "Abbiamo generato un flusso di cassa operativo di 27,5 miliardi di dollari durante il trimestre, e restituito oltre 9 miliardi di dollari agli azionisti attraverso il riacquisto di azioni e i dividendi. Abbiamo portato a termine 153 miliardi dei 200 miliardi previsti dal nostro programma di ritorno del capitale".  Le vendite di iPhone sono state 74,8 milioni contro le stime di 75,46 mln. Cook ha detto che comunque a mano a mano "l'anno andra' meglio". (AGI)

(26 gennaio 2016)