Economia

 Cosco compra il 67% del porto del Pireo 

Pechino - Cosco, il maggiore gruppo cinese di spedizioni marittime, ha acquistato una quota del 67% nel porto del Porto del Pireo, il più grande di tutta la Grecia e uno dei più importanti nel Mediterraneo. L'accordo e' stato confermato dall'agenzia Xinhua nelle prime ore di oggi. In base all'accordo, Cosco paghera' 22 euro per azione, circa il 70% in piu' del valore di chiusura di ieri, a 12,95 euro, al gruppo greco per le privatizzazioni Hellenic Republic Asset Development Fund. Cosco era nella short list dei possibili acquirenti e dal 13 gennaio scorso era rimasto l'unico offerente per la quota di maggioranza nello scalo marittimo greco. La Cosco garantira' anche investimenti nel porto greco per 350 milioni di euro nei prossimi dieci anni, 300 milioni dei quali si prevede che saranno spesi gia' entro i prossimi cinque anni. Altri 270 milioni di euro in piu' potrebbero arrivare entro il 2052, data entro la quale scadrà la concessione. Nei primi cinque anni, Cosco completera' il 51% di acquisizione del porto per un investimento totale di 280,5 milioni di euro, e i restanti 88 milioni verranno invece versati nei successivi cinque anni. Il gruppo cinese di spedizioni marittime si e' infine accordato con il governo di Atene per versare allo Stato 410 milioni di euro di entrate provenienti dall'accordo di concessione, suddivisi tra previsti guadagni e investimenti aggiuntivi. (AGI) 

(21 gennaio 2016)

>