Economia

Petrolio e Cina affossano le borse, Milano -3%

Roma - Nuovo tonfo per le borse europee, dopo l'apertura di Wall Street, il nuovo calo del 3,5% di Shanghai e la perdurante discesa del prezzo de petrolio, che torna sotto i 30 dollari. Debole il settore auto dopo il giovedi' nero di ieri. Londra scende del 2,3%, penalizzata dai minerari, con Bhp che perde oltre il 6%. Parigi arretra del 2,65%, con Renault che va giu' di oltre il 5%, dopo aver ceduto ieri oltre il 10%. Francoforte scende del 3%.

Chiusura in forte ribasso per la Borsa di Milano al termine di una giornata condotta sempre negativamente e peggiorata con il passare delle ore.
Il bilancio finale ha visto il Ftse Mib perdere il 3,07% a quota 19.195 punti; All Share -3,15%. Segno negativo per tutte le blue chips, con pesanti ribassi diffusi tra finanziari ed energetici. Ancora in forte calo il titolo Fca dopo il tonfo della vigilia.

Wall Street affonda - Prosegue il calo di Wall Street. A New York il Nasdaq affonda del 3,10%, il Dow Jones arretra del 2,42% mentre lo S&P 500 del 2,35%. (AGI)

(15 gennaio 2016)