Economia

Bankitalia: prestiti famiglie e imprese ancora in calo a gennaio

10/03/2015 09:44
(AGI) - Roma, 10 mar. - Prosegue il calo dei prestiti afamiglie e imprese a gennaio. Lo rileva Bankitalia. I prestitial settore privato, corretti per tener conto dellecartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati daibilanci bancari, hanno registrato una contrazione su base annuadell'1,8% (-1,6 per cento a dicembre). I prestiti alle famigliesono calati dello 0,5% sui dodici mesi, come nel meseprecedente; quelli alle societa' non finanziarie sonodiminuiti, sempre su base annua, del 2,8% (-2,3 per cento adicembre). I tassi d'interesse, comprensivi delle spese accessorie,sui finanziamenti erogati nel mese alle famiglie per l'acquistodi abitazioni sono stati pari al 3,06% (3,08 nel meseprecedente); quelli sulle nuove erogazioni di credito alconsumo all'8,71% (8,10% a dicembre). I tassi d'interesse suinuovi prestiti alle societa' non finanziarie di importo fino a1 milione di euro sono risultati pari al 3,32% (3,31% nel meseprecedente); quelli sui nuovi prestiti di importo superiore atale soglia all'1,93% (2,15% a dicembre). I tassi passivi sulcomplesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,67%(0,73% nel mese precedente). Sale la raccolta bancaria a gennaio. Stabili invece lesofferenze, sopra al 15%. Lo rileva Bankitalia. A gennaio iltasso di crescita sui dodici mesi dei depositi del settoreprivato e' stato pari al 5% (4% a dicembre). La raccoltaobbligazionaria, includendo le obbligazioni detenute dalsistema bancario, e' diminuita del 17,7% su base annua (-17,3%nel mese precedente). Il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenzeinvece, senza correzione per le cartolarizzazioni ma tenendoconto delle discontinuita' statistiche, e' risultato pari al15,4%, in linea col 15,2% registrato a dicembre. (AGI).