Cultura

David Donatello: candidature, Jeeg robot sfida Non essere cattivo

Roma - Ai David di Donatello la sfida è tra 'Lo chiamavano Jeeg robot' e 'Non essere cattivo'. La 60ma edizione dei premi, che quest'anno sarà trasmessa per la prima volta da Sky, il 18 aprile, vede in lizza i migliori film e protagonisti del cinema italiano e se il testa a testa è, stando ai numeri, tra il film di Gabriele Mainetti e quello di Claudio Caligari - entrambi con 16 nomination - alle loro spalle incombono 'Youht - La giovinezza' di Paolo Sorrentino (14 nomination), 'Il racconto dei racconti' di Matteo Garrone (12) e 'Perfetti sconosciuti' di Paolo Genovese (9).

Per la categoria miglior film sono in gara 'Fuocoammare' di Gianfranco Rosi, 'Il racconto dei racconti', 'Non essere cattivo', 'Perfetti sconosciuti' e 'Youth - La giovinezza'. Stessa cinquina nella categoria miglior regia.

Il film rivelazione dell'anno, 'Lo chiamavano Jeeg robot', ottiene, tra le altre, anche la nomination per miglior regista esordiente, miglior attore protagonista per Claudio Santamaria, miglior attrice protagonista Ilenia Pastorelli, miglior attore non protagonista Luca Marinelli (candidato anche per il miglior ruolo da protagonista con 'Non essere cattivo' di Claudio Caligari) e miglior attrice non protagonista Antonia Truppo.

Claudio Santamaria candidato miglior attore: "Io l'Uomo Ragno? No, l'Uomo Rogna...

La cerimonia di premiazione sarà trasmessa dalle 21.10 in esclusiva su Sky Cinema 1, Sky Uno, Sky Cinema-David di Donatello (canale 304) e Tv8 (canale 8 del digitale terrestre) condotta da Alessandro Cattelan insieme a Francesco Castelnuovo e Gianni Canova. (AGI)


22 marzo 2016 ©