Cronaca

Terrorismo: Alfano, fermato a Napoli iracheno per terrorismo

Roma - "Stamattina vicino a Napoli è stato fermato un iracheno noto alle Autorità belghe e francesi per essere stato in contatto con dei terroristi". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, nella conferenza stampa al Viminale dopo il Comitato per l'ordine e la sicurezza. "Sono in corso accertamenti sulla sua rete di relazioni in Italia", ha specificato il ministro spiegando che l'iracheno arrestato è stato bloccato dalla Digos in una località della penisola Sorrentina. Si chiama Aziz Ehsan, ha 46 anni e faceva il mediatore immobiliare. Da quanto si è appreso le forze dell'ordine avrebbero notificato all'extracomunitario un'ordinanza di custodia cautelare su disposizione di un 'Mae', (mandato di cattura europeo), dopo una inchiesta congiunta dell'autorita' investigative del Belgio e della Francia. L'iracheno, di cui ha parlato il ministro dell'Interno Angelino Alfano, avrebbe contatti con una cellula dell'Isis: adesso e' rinchiuso nel carcere di Poggioreale.

La richiesta di estradizione è stata avanzata dalle autorità svizzere che hanno chiesto agli agenti della Digos partenopea di eseguire il mandato di cattura. I reati che le forze dell'ordine elvetiche contestano a Ehsan Aziz sono di tentata aggressione, minacce e sequestro di persona. In costiera Sorrentina l'uomo affittava case ai turisti. Era attenzionato dai servizi segreti belgi e francesi perche' aveva contatto con i terroristi. (AGI)


22 marzo 2016 ©