Cronaca

8 Marzo: Ue, parità di genere non arriverà prima di 70 anni

Strasburgo  - L'Unione Europea tarderà di altri 70 anni prima di arrivare a conseguire l'uguaglianza tra uomo e donna. Ad ammetterlo e' la Commissaria europea responsabile dell'uguaglianza di genere, Vera Jurova, durante il suo discorso al Parlamento Europeo. "L'uguaglianza e' uno dei valori fondamentali dell'Unione europea ed è un obbligo giuridico", ha affermato Jurova che ha sottolineato i "progressi prodotti negli ultimi 60 anni", anche se persistono delle disuguaglianze". "Nei Parlamenti nazionali, nelle imprese, solo il 20% dei posti dirigenziali e' affidato alle donne, ciò che vuole la Commissione Europea è invece garantire almeno il 40% dei posti nelle società quotate in borsa", ha affermato la commissaria.

La Commissione Europea nelle sue prossime iniziative legislative presenterà delle proposte per "migliorare e riequilibrare la situazione tra uomini e donne", ha assicurato Jurova sottolineando che queste iniziative si tradurranno in accordi di lavoro flassibili, per dare così la possibilità di garantire una maggiore integrazione tra il mercato del lavoro e la cura della famiglia. Altro aspetto sul quale bisogna lavorare è la violenza contro le donne, "una donna su tre - ha affermato nel suo discorso al Parlamento europeo - ha subito violenze di genere e per questo motivo e' di vitale importanza che la Ue ratifichi la convenzione di Istanbul", il primo accordo giuridicamente vincolante per combattere la violenza contro le donne. (AGI) 


08 marzo 2016 ©