Cronaca

Papa, suore uccise martiri indifferenza

CdV - "Madre Teresa accompagni in Paradiso queste sue figlie martiri della carita', e interceda per la pace e il sacro rispetto della vita umana". Papa Farncesco ha pregato cosi' dopo l'Angelus, ricordando l'uccisione delle quattro suore in Yemen. "Esprimo - ha detto - la mia vicinanza alle Missionarie della Carita' per il grave lutto che le ha colpite due giorni fa con l'uccisione di quattro Religiose ad Aden, nello Yemen, dove assistevano gli anziani. Prego per loro e per le altre persone uccise nell'attacco, e per i familiari". "Questi - ha scandito Bergoglio - sono i martiri di oggi e non sono la copertina dei giornali, non sono notizie! Danno il loro sangue per la Chiesa. Sono vittime dell'attacco di quelli che li hanno uccisi e anche dell'indifferenza di questa globalizzazione dell'indifferenza, a cui non importa".

Papa Francesco ha espresso oggi anche "apprezzamnto e ammirazione" per "l'iniziativa dei corridoi umanitari per i profughi, avviata ultimamente in Italia". "Un progetto-pilota - ha detto - che unisce la solidarieta' e la sicurezza, consente di aiutare persone che fuggono dalla guerra e dalla violenza, come i cento profughi gia' trasferiti in Italia, tra cui bambini malati, persone disabili, vedove di guerra con figli e anziani". Francessco lo ha definito "un segno concreto di impegno per la pace e la vita". "Mi rallegro - ha poi concluso - anche perche' questa iniziativa e' ecumenica, essendo sostenuta da Comunita' di Sant'Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche Italiane, Chiese Valdesi e Metodiste". (AGI)


06 marzo 2016 ©